Home Rodigino Ai ferri corti, rischiano le luminarie

Ai ferri corti, rischiano le luminarie

Le polemiche tra commercianti e amministrazione comunale, sembrano mettere a rischio anche il Natale. A farne le spese saranno le luminarie e le manifestazioni, da sempre organizzate in occasione delle festività. Come si stanno organizzando? Come intendono accordarsi le associazioni e l’Amministrazione? Insomma, come sarà il Natale rodigino? Stando a ciò che si diceva qualche tempo fa, le tensioni tra l’Assessore e i commercianti sembravano porre seriamente a rischio l’atmosfera natalizia. Secondo l’assessore, infatti, le associazioni hanno idee diverse su ogni argomento e risulta impossibile accontentare tutti; a parere delle seconde, invece, l’amministrazione si sta disinteressando della causa dei commercianti costringendo gli interessati ad organizzarsi in maniera autonoma. Da qui, la minaccia dell’amministrazione: “senza accordi, nessun impegno per addobbare la città in occasione del Natale”. Qualora le associazioni decidessero di non collaborare, pare che il Comune si limiterà a fare l’albero e ad addobbare palazzo Nodari. Ascom e Confesercenti dovrebbero invece occuparsi dell’illuminazione di Piazza Garibaldi, piazza Vittorio e Corso del popolo. Difficile, però, fornire notizie aggiornate dal momento che, interpellato, l’assessore non ha rilasciato alcuna dichiarazione nel merito.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette