Home Padovano Conselvano Cantiere in cimitero

Cantiere in cimitero

Dopo l’ampliamento del cimitero della frazione di Arzercavalli, già progettato e finanziato dalla precedente amministrazione poi appaltato ed eseguito con l’insediamento del mandato della giunta del sindaco Betto, prende avvio ora l’intervento nel cimitero di Terrassa Padovana in via Rena. I lavori prevedono la realizzazione di due blocchi per complessivi 68 loculi, disposti su quattro file in verticale in ampliamento verso nord. L’intervento prevede anche significative sistemazioni nel cimitero esistente. La pavimentazione dei viali principali sarà fatta con blocchetti in calcestruzzo simili al porfido (dello stesso tipo già utilizzato per il cimitero di Arzercavalli e per la piazzetta del Municipio) che garantiranno un buon compromesso economico-qualitativo. E’ prevista la posa in opera delle grondaie e scossaline dopo che queste erano state trafugate da ignoti qualche tempo fa (ora saranno in lamiera pre-verniciata anziché in rame).
Sarà ripassato il manto di copertura, saranno installati due nuovi punti luce all’esterno nella zona parcheggio e sono, infine, previste altre opere minori come la sistemazione del verde e le necessarie manutenzioni. La spesa complessiva è di 260 mila euro di cui euro 192.500 per lavori a base d’appalto ed oneri per la sicurezza.
La prima gara d’appalto indetta con del 20 settembre scorso è andata deserta in quanto una buona parte del pagamento consisteva nella cessione da parte del comune di un lotto edificabile nella nuova lottizzazione di via Cappelline. La seconda gara indetta mediante procedura negoziata senza bando l’importo a base di gara di euro 187.965,00 oltre ad euro 4.535,00 quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. Sono pervenute sette offerte entro il termine stabilito. L’aggiudicazione definitiva dei lavori potrà ragionevolmente essere perfezionata prima delle festività natalizie. I lavori dovranno essere eseguiti, tempo meteorologico permettendo, in cento giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna.
“Questi due ampliamenti cimiteriali, saranno molto probabilmente gli ultimi nel nostro comune- spiega l’assessore Modesto Lazzarin- in quanto ci siamo prefissi l’obiettivo di gestire con una più attenta e naturale rotazione i posti attualmente a disposizione evitando per quanto possibile i rinnovi trentennali e promuovendo inoltre per il futuro con il dovuto tatto, il ricorso alla cremazione delle salme. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto si attendono gli sviluppi del progetto di un sito crematorio nel vicino comune di Bovolenta e sono al vaglio inoltre eventuali convenzioni con strutture già esistenti come quelle di Padova e Spinea in provincia di Venezia”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette