Home Padovano Bassa Padovana In palestra al freddo

In palestra al freddo

La nuova palestra dell’istituto Cattaneo lascia tutti al freddo. Nonostante la struttura sia stata inaugurata solo un anno fa, non mancano i problemi con l’impianto di riscaldamento. Con l’arrivo delle basse temperature, fare attività sportiva è diventato un problema. Lo sanno gli studenti che la usano al mattino per le lezioni di educazione fisica, ma lo sanno anche le centinaia di atleti delle società sportive di Monselice.
Come si diceva, il problema è datato, visto che lo scorso anno la società di basket ha dovuto più volte abbandonare gli allenamenti perché si registravano temperature anche di 5 gradi. Quest’anno, nonostante le promesse, la situazione è rimasta la stessa e i problemi cominciano a non essere più gestibili. I genitori degli studenti hanno manifestato il disagio e la stessa cosa sta accadendo con i genitori delle atlete di varie squadre di pallavolo, che la utilizzano i pomeriggi fino a tarda sera. Il dirigente scolastico Luigi Michielon ha scritto una lettera alla Provincia per chiedere una soluzione definitiva.
“Scrivo perché la situazione è davvero preoccupante e rischia di essere ingestibile — si legge nella missiva – devo chiedere un intervento tempestivo al fine di risolvere la situazione, seguendo se possibile, le procedure che rapidamente hanno risolto lo stesso problema nella palestra dell’Iis “Alberti” di Abano Terme. La temperatura è ben al di sotto dei limiti tollerabili anche per attività sportive. Chiedo un intervento immediato e prioritario”. I dirigenti delle società sportive che non possono usufruire di una palestra fredda stanno facendo i salti mortali per recuperare altri spazi per gli allenamenti e gli incontri ufficiali, ma il disagio è enorme visto che spesso questo significa doversi spostare nelle palestre dei paesi limitrofi. “E’ possibile che una struttura nuova, costata con alcune aule la bellezza di 750 mila euro di soldi pubblici sia in questa situazione? – ha commentato il consigliere comunale di opposizione Francesco Miazzi – Se non vedremo risultati ci rivolgeremo in ogni sede, per verificare la corretta esecuzione dei lavori”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette