Home Padovano Bassa Padovana Commercio, è tempo di grandi manovre

Commercio, è tempo di grandi manovre

Locali che chiudono ed esercizi che aprono. E’ stato un valzer movimentato quello vissuto lo scorso mese dai locali atestini, tra chiusure e avvii di attività. La notizia poco piacevole è certamente lo sfratto definitivo del New Borsa, storico locale di piazza Maggiore. L’ufficiale giudiziario, il 29 ottobre, ha eseguito lo sfratto della ditta “Il Quadrifoglio”, intestataria del contratto d’affitto del New Borsa e che da ottobre scorso non pagava l’affitto al Comune di Este. “Il Quadrifoglio” aveva vinto il bando d’affitto nel 2007, ma da parecchi mesi non provvedeva al pagamento dei canoni di locazione dello storico immobile di piazza Maggiore.
“Finalmente possiamo pensare ad un nuovo rilancio del locale. Continuerà ad essere destinato a esercizio pubblico e non certo a magazzino come qualcuno ha malignamente insinuato in questi giorni. L’ultima gestione ha particolarmente penalizzato l’immagine del locale e quindi dovremo impegnarci molto per poter definire un bando che permetta di avere maggiori garanzie per il rilancio di questo locale non trascurando la continuità della gestione”, è il chiaro messaggio del sindaco Giancarlo Piva.
Chi invece ha aperto i battenti è il Wok Sushi Este, locale di cucina cino-giapponese che ha trovato spazio tra i muri del ristorante 3 Archi, uno degli esercizi più “antichi” della città. La famiglia Fantin, infatti, gestiva la struttura di via Atheste addirittura dal lontano 1968, quando il locale si chiamava “Da Tullio”. Commentano i Fantin: “Abbiamo deciso di terminare la nostra gestione, e lo facciamo con il sorriso e con la consapevolezza di aver scritto un’importante pagina di storia nella ristorazione locale”. Quello che ha preso il posto dei 3 Archi è il primo wok-sushi della Bassa Padovana. Titolare è Zhang, cinese di 28 anni vissuto da sempre a Milano. Il locale offre prezzi competitivi, numerosi sconti e pure la possibilità di ordinare per asporto.
E’ invece ad alzare nuovamente le serrande il bar dei giardini del castello. L’esercizio sarà gestito dalla società “Enoteca Sotto il Salone”, figura di riferimento della movida padovana che da un decennio gestisce un locale nel centro storico di Padova, il “Tira Bouchon”. La società patavina, gestita da Mirco “il francese” Antelli e da Tonio Zanellato, ha vinto il bando che affidava la gestione del bar atestino che corre lungo le mura del castello marchionale e che si affaccia sulla splendida cornice dei giardini. La precedente gestione, che aveva chiamato il locale “Pleasure Cafè”, ha disdetto il contratto nell’estate scorsa. La coppia di gestori assicura di voler portare a Este qualcosa di nuovo senza tradire le vocazioni del territorio, confermando un format che a Padova funziona e convince, in cui i vini di qualità si intrecciano a spunciotti, salumi, formaggi e professionalità.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette