Home Veneziano Chioggia Incidenti stradali, diminuiscono anche nel 2012

Incidenti stradali, diminuiscono anche nel 2012

E’ proseguita anche nel 2012 la graduale riduzione del numero di incidenti stradali che sono scesi a 249, per la prima volta dopo 10 anni sotto quota 250.
E’ il dato riassuntivo del bilancio annuale degli incidenti stradali occorsi lungo le strade chioggiotte nel 2012 rilevati dalla Polizia locale di Chioggia, reso noto dal comandante Michele Tiozzo insieme con l’assessore Narciso Girotto. Oltre al dato assoluto in diminuzione, spicca un trend generalizzato un po’ su tutte le strade chioggiotte maggiormente interessate da sinistri: il numero degli incidenti si riduce lievemente in ciascuna delle direttrici prese in esame.
249 è un dato molto basso rispetto alla media dei 5 anni precedenti – pari a 344,6 – si fa notare nell’analisi, dalla quale emerge ancora una volta la pericolosità della Romea che mantiene la maglia nera di strada “più incidentata” con 51sinistri rilevati nel 2012 dalle pattuglie radiomobili della Polizia locale chioggiotta.
Il pericolo corre su tutta l’asse della Romea ma anche in corrispondenza degli svincoli e degli incroci. Tuttavia anche in questo caso si evidenzia una seppur minima riduzione del numero di incidenti rispetto all’anno precedente – nel 2011 la polizia locale di Chioggia era intervenuta 52 volte – e al 2012, quando si contarono ben 66 sinistri.
Il dato del progressivo ma definitivo decremento risulta evidente dai rilievi effettuati lungo le strade urbane della città. Gli incidenti in cui sono intervenute le pattuglie della Polizia locale sono stati 198, a fronte dei 241 nel 2011, 264 nel 2010, 295 nel 2009 fino ad arrivare ai 335 nel 2006. In sei anni – sottolineano il condante Tiozzo e l’assessore Girotto – ben 137 incidenti in meno in città: “che testimonia con inequivocabile chiarezza i risultati degli sforzi del Comune nel rendere le strade cittadine più sicure”.
Si riduce anche il numero dei decessi: sono stati 2 nel 2012, a seguito dei sinistri rilevati dalla Polizia locale, nel 2011 furono 4. I feriti sono stati 224.
Nel contesto cittadino sono sempre le stesse località a rivelarsi le più pericolose: Viale Mediterraneo, Lungomare, Via G. di Sardegna.
Il triste primato di pericolosità spetta tuttavia alla statale Romea dove oltre al maggior numero di incidenti, si rilevano pressochè tutti mortali, nonostante i frequenti controlli sulla velocità possano funzionare da deterrente per i comportamenti pericolosi. A questo riguardo il comandante della polizia locale Michele Tiozzo e l’assessore Girotto preannunciano l’installazione nel 2013 di almeno due autovelox fissi in entrambi i sensi di marcia in corrispondenza dei centri abitati di S. Anna e di Valli. Si auspicano “interventi strutturali importanti – si legge nel comunicato -, come quello che ha modificato l’intersezione con la strada provinciale 7 per Cavarzere vicino al mercato ortofrutticolo, che ha totalmente eliminato gli incidenti, spesso gravissimi, che si verificavano con frequenza nell’immissione in Romea”.
Si incoraggiano, nelle strade cittadine dove si registra ancora un alto numero di incidenti, ulteriori interventi, volti a migliorare le condizioni di sicurezza (rotonde, passaggi pedonali in sopraelevazione e potenziamento dell’illuminazione notturna nei luoghi più critici).
Si ricorda infine l’efficacia dell’azione di prevenzione operata dalle pattuglie radiomobili della Polizia locale e delle altre forze di Polizia che operano sul territorio, oltre alle opere di ammodernamento delle condizioni strutturali delle strade cittadine da parte dell’amministrazione comunale. Tutti elementi che hanno contribuito al risultato di ridurre il numero dei sinistri.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette