Home Padovano Bassa Padovana La sicurezza, è vero allarme?

La sicurezza, è vero allarme?

Sarà la crisi economica, sarà il periodo successivo alle festività, ma nella Bassa sembrano proliferare i furti nelle case dei cittadini. Dopo Monselice, Solesino ed Este, non fa eccezione Montagnana dove la microcriminalità si è fatta sentire. Ma dall’assessore alla sicurezza arriva una rassicurazione ai cittadini e alle attività commerciali: “terremo sempre alta l’asticella di guardia”. Insomma, non è ancora allarme sicurezza, ma se la situazione non dovesse migliorare, i sindaci dovranno prendere provvedimenti specifici. Il caso Montagnana comunque si è fatto sentire in seguito ad una lettera allarmata inviata al sindaco di Montagnana Loredana Borghesan e all’assessore alla Sicurezza Andrea Draghi, a firma di Tino David Pantano, segretario comunale de La Destra: “nonostante il grande impegno nel controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine, Montagnana negli ultimi tempi è stata teatro di episodi di criminalità che tendono a ripetersi con sempre maggiorefrequenza.
Molti montagnanesi, soprattutto persone anziane e sole, temono di poter divenire bersaglio di questi criminali, che per ottenere ciò che vogliono non esitano ad usare metodi violenti. Chiediamo quindi al sindaco di affrontare questa “emergenza” che abbiamo il dovere di non sottovalutare”.
La più colpita dai furti sarebbe via Sant’Antonio dove sono stati registrati quattro furti in appartamento, segue il quartiere Facchini con un furto, la zona industriale con un altro furto e un tentato furto. A Borgo Frassine e a Borgo San Marco pure è stato messo a segno un colpo. Sono altrettanto allarmanti i due furti messi a segno in auto parcheggiate in centro. Montagnana sarebbe stata pure teatro di borseggi. “Per quanto concerne Montagnana, da nostre puntuali indagini, i numeri delle denunce di fatti criminali denunciati in Città negli ultimi tempi non hanno subito significativi incrementi — spiega il sindaco Loredana Borghesan – E’ vero che negli ultimi tempi nell’intera area della bassa tra padovana vi è stato un incremento di atti di microcriminalità che per fortuna sono sotto controllo, grazie all’impegno delle forze dell’ordine”.
E’ sulla stessa linea l’assessore alla sicurezza che promette di tenere alto il livello di guardia. “Subito dopo aver ricevuto la lettera del Segretario Pantano — precisa Andrea Draghi – mi sono attivato per avere eventuali riscontri.
Ebbene, dal Comando Intercomunale della Polizia Locale, il quale ha prontamente sentito i Carabinieri del mandamento, nonché sentito in via informale la Questura e Prefettura di Padova, è emerso che non vi è per ora nessuna problematica in tal senso”. L’assessore ha ricordato inoltre che risulta essenziale denunciare gli eventuali reati subiti, per dare modo alle forze dell’ordine di avere più informazioni possibili.
“A questo punto mi sia consentito ringraziare il segretario Pantano per la segnalazione fatta, segnalazione che ci fa tenere sempre alta l’asticella di guardia — ha concluso Draghi — inoltre invito i cittadini montagnanesi a denunciare eventuali atti criminosi alle autorità competenti”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette