domenica, 21 Aprile 2024
HomeRodiginoAdriaNuovi pattugliatori per la Guardia di Finanza

Nuovi pattugliatori per la Guardia di Finanza

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Cantiere Navale Vittoria ha avviato la costruzione di nuovi pattugliatori multiruolo per la Guardia di Finanza e ha visto confermata la piena fiducia da parte del sistema bancario, grazie alla siglatura di un accordo, con un pool che vede capofila Unicredit, per ben 16 milioni e 200 mila euro di finanziamento.
Nella cordata, resa operativa con la consulenza dell’advisor Comlegal di Padova, rientrano altri istituti primari come Antonveneta-Mps, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Popolare di Vicenza, Cassa di risparmio del Veneto. Fondamentale per la firma la solida prospettiva di sviluppo intrapresa da Cantiere Navale Vittoria che, lo scorso 1 dicembre, ha consegnato le prime due unità (sempre finanziate con analoghe modalità dal medesimo pool di credito) alla Guardia Nazionale Tunisina alla presenza del ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, e il collega della repubblica nordafricana, Alì Laarayedh, nell’ambito dell’accordo di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Tunisia, siglato dalle due Repubbliche nell’aprile 2011. “Il nostro stile di lavoro è il nostro miglior biglietto da visita — sottolinea Luigi Duò, presidente di Cantiere Navale Vittoria — la congiuntura è complessa, ma l’azienda sta navigando con sicurezza tra i marosi. E’ partita la costruzione dei pattugliatori multiruolo per le Fiamme Gialle e c’è la commessa per dieci nuove imbarcazioni dal ministero dell’Interno, solo per rimanere sul piano nazionale”.
Il cantiere Navale Vittoria, infatti, opera anche con diversi committenti esteri e ha realizzato oltre cento navi di ricerca e salvataggio per le Guardie costiere e i corpi di Polizia di Slovenia, Croazia, Libia, Malta, Cipro che le hanno impiegate per il contrasto dell’immigrazione clandestina, del contrabbando e del traffico di stupefacenti, del terrorismo o, ancora, per la protezione ambientale e delle aree di pesca. Nell’ambito della difesa, inoltre, è solida l’esperienza su pattugliatori, intercettori veloci, motovedette in genere.
“Se la crisi ci ha risparmiato non è un caso — assicura Gabriele Busetto, direttore generale di Cantiere Navale Vittoria — qualità e responsabilità sociale d’impresa sono le gambe su cui corre la nostra impresa. In questo modo, anche grazie a un’accorta organizzazione, abbiamo non solo mantenuto i livelli occupazionali, ma non abbiamo mai fatto ricorso ad ammortizzatori sociali. E questo, riteniamo, sia stato apprezzato anche dai nostri partner bancari”.