Home Veneziano Miranese Sud Eccesso di velocità, fioccano le multe

Eccesso di velocità, fioccano le multe

I miranesi al volante corrono troppo, non rispettano le precedenze e faticano pure ad assimilare i divieti della Ztl in centro. Il poco confortante identikit emerge dalla relazione sull’attività svolta dalla polizia locale nell’ultimo anno. Un anno impegnativo per gli agenti di Mirano, impegnati su più fronti: sicurezza stradale, commercio, edilizia, ambiente, protezione civile, pubblica sicurezza, educazione stradale nelle scuole, prevenzione e polizia giudiziaria. Viste le tante segnalazioni in merito a piccoli furti e danneggiamenti ai veicoli, è stata incrementata l’attività di prossimità nel territorio controllando, con pattuglie appiedate, aree come i parchi, il centro storico, le zone residenziali. In particolare è stato incrementato il monitoraggio del territorio con telecamere mobili di videosorveglianza, per contrastare l’utilizzo di aree impiegate come discariche abusive e il rispetto delle regole sulla raccolta dei rifiuti. Particolarmente impegnativi i servizi che hanno coinvolto il comando durante l’incendio dell’Idealservice a Ballò e il ribaltamento di un’autobotte di idrogeno a Vetrego, in entrambi i casi con evacuazione parte dei residenti. In arrivo inoltre nei prossimi mesi, grazie al lavoro dei vigili, sei dissuasori di velocità “Velo Ok” e un varco elettronico per il controllo dei transiti irregolari dei tir in centro. Ma a preoccupare sono i comportamenti dei miranesi alla guida: nel 2012 sono stati rilevati 87 incidenti, di cui 60 con feriti, con un aumento di circa il 10% e un mortale. Le cause principali sono per il 40% determinate dalla mancata precedenza e per il 35% dalla velocità. Anche le infrazioni al codice della strada, hanno subito un notevole aumento, determinato dall’installazione dell’impianto automatico di controllo della Ztl in centro che, sommato alle sanzioni sulle strade di Mirano, ha comportato l’accertamento di 9.198 verbali per un valore di circa 683 mila euro. In materia di controllo edilizio, sono rimasti costanti i sopralluoghi, con 70 verifiche e 12 notizie di reato. Diminuite di circa il 10% invece le violazioni commerciali e ai regolamenti comunali. Complessivamente l’attività dell’ufficio segreteria del comando di via Macello, ha visto un aumento delle pratiche trattate di circa il 20%, a cui si deve aggiungere l’esponenziale aumento di lavoro dovuto all’elaborazione e al contenzioso legato alla Ztl. Rilevante anche l’attività di educazione stradale nelle scuole, con 200 ore di lezione, 10 uscite con percorsi per le biciclette e 30 con percorsi a piedi. A queste vanno aggiunte le 40 ore di collaborazione presso le scuole medie per il conseguimento del patentino. “E’ stato possibile realizzare questo lavoro, grazie a tutti gli appartenenti al corpo, per il loro costante impegno, lo spirito di servizio e abnegazione, senza dimenticare la fattiva collaborazione e i rapporti molto positivi e costruttivi con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio”, ha dichiarato il comandante Stefano Sorato.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette