Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Fondi per la sicurezza delle fabbriche

Fondi per la sicurezza delle fabbriche

Quindici milioni di euro per sostenere le esportazioni e dieci milioni per la sicurezza sismica degli immobili aziendali. Questi i plafond messi a disposizione da Banca Popolare di Vicenza per le aziende dell’Acrib, secondo l’accordo siglato nei mesi scorsi. Forte di oltre 50 accordi sottoscritti con banche estere, Banca Popolare di Vicenza aprirà specifiche linee di credito per numerosi istituti di Cina, India e Brasile, per un totale di 15 milioni di euro. Le imprese dell’Acrib potranno offrire ai propri clienti esteri interessanti possibilità di finanziamento presso una delle banche indicate da BPVi: l’acquirente potrà accedere alla convenzione per pagare il proprio debito nei confronti dell’esportatore italiano, e godere di importanti dilazioni, grazie alla linea di credito concessa alla banca estera dall’istituto italiano. L’accordo facilita le esportazioni dal punto di vista commerciale e finanziario, a beneficio delle aziende locali. Il plafond inoltre potrà essere esteso anche ad altri paesi in base alle esigenze delle imprese associate. “L’accordo — ha dichiarato Siro Badon, presidente Acrib — rientra nella politica dell’associazione per assicurare risorse alle associate che si distinguono per le performance sull’export. Puntiamo sul sostegno alle esportazioni e sulle azioni finalizzate alla ricapitalizzazione delle aziende, per avviare un nuovo ciclo virtuoso per l’intero sistema”. Con la convenzione, infatti, gli imprenditori potranno accedere ad un servizio di consulenza avanzata per operazioni di finanza straordinaria, grazie a Nordest Merchant SpA del Gruppo BPVi. Infine, l’accordo ha previsto un plafond di 10 milioni di euro a condizioni particolarmente favorevoli per permettere agli associati di provvedere all’adeguamento antisismico degli stabilimenti. “La convenzione con l’Acrib — ha commentato Samuele Sorato, Direttore Generale di Banca Popolare di Vicenza — conferma il nostro impegno a favore delle imprese del territorio, fornendo risposte concrete ed immediate. Le aziende devono fare leva su rafforzamento patrimoniale e organizzativo, ricerca e sviluppo, capitale umano e internazionalizzazione. Le aziende calzaturiere della Riviera del Brenta sono una straordinaria risorsa economica per il nostro territorio e un’eccellenza del Made in Italy riconosciuta a livello nazionale e internazionale”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette