Home Padovano Padova Nord Fondo di solidarietà

Fondo di solidarietà

Per venire incontro alle difficoltà dei propri cittadini nel pagare l’ormai famosa Imu, l’amministrazione comunale di Vigonza ha istituito un fondo di solidarietà di 20mila euro. La giunta comunale ha inoltre stabilito i criteri per l’erogazione del contributo, contemplato dal fondo sociale per l’Imu 2012. Ricordiamo inoltre che l’aliquota Imu per la prima casa, a Vigonza, è la più bassa della provincia padovana ed una delle più basse anche a livello nazionale, solamente il 3,76 per mille contro il 4 della maggioranza degli altri comuni. L’indice è rimasto invariato, anche in questo caso in controtendenza rispetto agli altri enti comunali, pure per il pagamento della seconda rata. Ora sono stati trovati ventimila euro e, su parere della commissione comunale di assistenza e della terza commissione consiliare per il sociale, la giunta ha stabilito sia i criteri per accedere al fondo, sia le regole di priorità per l’assegnazione. Si è chiuso lo scorso 5 marzo il termine massimo per presentare la domanda di richiesta per il fondo comunale alle famiglie meno abbienti. Le richieste ricevute dall’ufficio protocollo di Vigonza sono state un numero alquanto considerevole, considerando le 8.400 mila famiglie residenti 7 frazioni del Comune.
I requisiti per l’assegnazione dei contributi erano: essere possessori diretti solo della prima casa ed eventuale garage, avere un reddito familiare Isee non superiore a 14.000 euro annui; aver pagato l’imposta municipale; la presenza di un minore con necessità di assistenza continua; la presenza di un componente con invalidità riconosciuta superiore al 74%, cieco o sordo.
Inoltre a seconda della situazione privata di ogni nucleo familiare sono state previste delle detrazioni da applicare all’importo totale dell’Imu, che vanno dai 50 euro fino ad arrivare ai 400.
Il fondo di solidarietà per l’Imu si aggancerà a quello relativo alla commissione assistenza che è di 5.000 euro riservato alle situazioni di disagio economico delle famiglie.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette