Home Veneziano Miranese Nord Lavori pubblici, cantieri a pieno ritmo

Lavori pubblici, cantieri a pieno ritmo

L’anno in corso dovrebbe essere quello buono per vedere concluse, o messe in cantiere o ad avere un’accelerata, una serie di opere che dovrebbero cambiare le abitudini dei cittadini. Opere attese, invocate, che andrebbero a toccare il settore viario, sanitario, della sicurezza ma anche di rilancio dei centri. In rampa di lancio a Spinea ci sono la piazza davanti alla chiesa di Santa Bertilla e l’allargamento di via Costituzione. Riguardo al primo cantiere, è questione di settimane per l’inaugurazione. Nelle tre palazzine troveranno spazio appartamenti e uffici, oltre a una gastronomia, un salone di parrucchieri, una fioreria e un negozio di abbigliamento, oltre alla pasticceria che oggi si trova a lato del cantiere e potrà trasferirsi in un locale più ampio e rinnovato, con tanto di grande plateatico esterno. Ancora da decidere, invece, il nome della nuova piazza. Per la seconda, invece, i lavori sono iniziati ancora lo scorso luglio per raddoppiare la corsia e, una volta conclusi, ci sarà uno scorrimento della circolazione più fluida sulla strada, da e per Martellago, una maggior sicurezza per chi deve accedere alla zona commerciale. A gennaio è partito uno degli interventi più attesi: il casello del Passante tra Martellago e Scorzè, previsto a cavallo del fiume Dese. Per accedervi, ci saranno la bretella da via Boschi, tra Martellago e Scorzè, e la tangenziale a nord di Martellago, lunga 5,5 chilometri, che partirà dalla Castellana. Sempre in tema di viabilità, potrebbe essere anche l’anno della tangenziale di Scorzè, da via Milano a via Boschi (Castellana), su cui pende il ricorso presentato da Salzano per via del progetto della variante alla Noalese. Restando a Martellago, nei prossimi mesi dovrebbe aprire anche la caserma dei carabinieri di via Roma, vicino alla sede della Protezione civile. Edificato su due blocchi, per un totale di 600 metri quadrati, nel primo immobile ci saranno la parte operativa, la sala per il pubblico, gli ambienti di servizio, i locali di massima sicurezza e i sei alloggi per il personale. Nel secondo ci saranno l’autorimessa, i quattro alloggi per il comandante della caserma, e i militari che hanno famiglia. Ed entro maggio sarà pronta anche la copertura della tribuna dello stadio di Maerne. E’ la Prefabbricati Ferro Costruzioni di Portogruaro a essersi aggiudicata il bando per i lavori, la società che la scorsa estate ha realizzato la mensa all’asilo Malaguzzi. In queste settimane, le ditte possono presentare gli eventuali ricorsi; poi i cantieri dureranno sessanta giorni, come previsto dagli accordi. Dunque per fine maggio, lo stadio di Maerne avrà la sua copertura. Ora la tribuna dell’impianto è agibile per 400 spettatori e la nuova opera diverrà un vantaggio soprattutto per gli utenti più deboli, come anziani e minori. Sinora, infatti, durante le gare non ci sono difese, e la giunta aveva inserito quest’opera tra quelle prioritarie da costruire nei prossimi mesi. Inoltre sopra la stessa copertura, sorgerà un impianto fotovoltaico, frutto di un accordo con Veritas. Il costo totale si aggira sui 117 mila euro. A Salzano, il Consiglio ha approvato le varianti al Piano regolatore del progetto definitivo della variante di Salzano e la circonvallazione sud di Robegano, con un costo totale di 17 milioni di euro. Per avere gli operai al lavoro servirà l’ultimo passo: il progetto esecutivo. La prima sarà lunga due chilometri e sessanta metri, collegherà via Villatega a via Montegrappa, all’altezza della rotonda con via Villetta. La seconda sarà lunga poco meno di un chilometro e mezzo e unirà via Montegrappa a via XXV Aprile.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette