Home Padovano Conselvano centro commerciale vicino al casello iniziativa sempre più concreta

centro commerciale vicino al casello iniziativa sempre più concreta

Sembra non ci siano più dubbi: il centro commerciale previsto a ridosso del casello autostradale di Terme Euganee, si farà. L’iter amministrativo del progetto sta proseguendo il suo corso così come i lavori di urbanizzazione dell’area in questione che, partiti un anno fa e poi sospesi, adesso sono ripresi. Il dibattito sull’insediamento in loco della grande struttura di vendita prosegue da anni a Due Carrare e nei comuni contermini, dividendo cittadinanza e associazioni di categoria in favorevoli e contrari. I primi vi hanno scorto la possibilità di generare nuove opportunità di impiego in un momento di crisi generalizzata, con ricadute positive sull’economia e sul settore occupazionale, i secondi una minaccia al tessuto commerciale locale e uno sfregio ad territorio dall’alto pregio paesaggistico. In attesa di vedere se il tempo confermerà le tesi dei pro e contro il centro commerciale, stanno prendendo corpo alcuni aspetti collegati alla grande struttura di vendita. L’amministrazione comunale, infatti, sta pianificando una serie di interventi, che saranno finanziati con i 2.800.000 euro che la ditta Deda srl, titolare dell’operazione centro commerciale, ha messo sul piatto tramite accordo di programma stipulato con il Comune. La prima opera che, sovvenzionata dal privato, dovrebbe vedere la luce è la rotatoria sulla Sp 17 via Roma, davanti all’abbazia di Santo Stefano. L’iter progettuale dell’infrastruttura, del diametro di 17 metri al cui interno sarà posto il capitello devozionale ora situato all’incrocio con via Gorghizzolo, è ormai completato. Nelle intenzioni degli amministratori locali, la rotatoria, la cui spesa ammonta a 200 mila euro, oltre a ridurre la velocità di percorrenza dei veicolo lungo la Sp 17, dovrebbe razionalizzare l’accesso all’abbazia. Con i fondi messi a disposizione da Deda, il comune dovrebbe coprire anche le spese delle piste ciclabili di via San Pelagio e di via Campolongo, che ammontano rispettivamente a 450 mila euro e a 300 mila euro (parte del costo di questa seconda opera sarà coperto dalla Regione Veneto, che ha stanziato ad hoc 100 mila euro).

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette