Home Veneziano Cavarzere Convenzione tra Comuni per risparmiare

Convenzione tra Comuni per risparmiare

“Questa amministrazione continua a portare avanti una complessa opera progettuale per la realizzazione di importanti convenzioni con altri comuni del territorio, a differenza di quanto sottolineato dalle solite sterili polemiche strumentali”.
Queste le parole di Nicoletta Visintin, capogruppo del Partito democratico, che ha accolto positivamente la convenzione da realizzarsi con il vicino comune di Cona, relativamente all’esercizio in forma associata delle funzioni di centrale di committenza.
A dare il via libera alla procedura è stato il Consiglio comunale che, nel corso della seduta di fine marzo, ha dato il proprio placet all’unanimità alla convenzione. Come ha spiegato il capogruppo del Pd nel suo intervento in sede di Consiglio, le centrali di committenza sono considerate uno strumento di centralizzazione degli acquisti di forniture o di servizi, con lo scopo di risparmiare sia in termini di prezzi che di costi della gestione della procedura.
Esse nascono dall’osservazione di esperienze di aggregazione di piccole e medie imprese nel settore privato, che hanno portato alla nascita di molteplici consorzi.
“Tale logica — queste le parole di Visintin — è stata estesa alle pubbliche amministrazioni, con lo scopo di ottimizzare l’efficacia e l’economicità dell’azione amministrativa, al fine ridurre la spesa pubblica. Nonostante per il nostro Comune non sussista alcun obbligo per tale realizzazione, in quanto ampiamente oltre il valore soglia dei 5mila abitanti, riteniamo che la definizione di tale convenzione possa rivelarsi una significativa opportunità per dare avvio a un proficuo percorso comune tra le due amministrazioni”.
Secondo il gruppo consiliare del Pd è auspicabile l’avvio di ulteriori convenzioni con il Comune di Cona e tra gli ambiti in cui agire in tal senso una corsia preferenziale dovrebbe avere quello relativo all’organizzazione e alla gestione dei servizi scolastici.
“Da settembre 2012 — così Visintin — tutte le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado dei due comuni sono riunite in un’unica grande istituzione scolastica, la cui unica dirigenza è localizzata nella nostra città. Riteniamo pertanto che, tra le due amministrazioni, possa essere realizzata una convenzione relativa alla gestione unitaria non solo di tutti i servizi scolastici, ma anche dei servizi di trasporto pubblico a essi strettamente connessi”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette