Home Padovano Bassa Padovana Servono almeno 40 mila euro per salvare la pala di Tiepolo

Servono almeno 40 mila euro per salvare la pala di Tiepolo

Per “salvare” la pala del Tiepolo servono almeno 40 mila euro. La città di Este è chiamata a metterci faccia e portafogli per garantire nuovo splendore all’opera dipinta da Giambattista Tiepolo per il duomo atestino. Dal 15 al 7 aprile dicembre la pala “Santa Tecla intercede per la liberazione di Este dalla pestilenza del 1630”, realizzata nel 1759 e da allora custodita dal duomo di Este, è stata ospite della mostra dedicata all’artista veneziano nella villa Manin di Passariano (Udine). L’opera, tuttavia, versa in condizioni pessime, tanto che la presenza alla mostra friulana è stata accettata solo in cambio di un restauro. Finanziato da organizzatori dell’evento, da Soprintendenza e professionisti del settore, ma che in parte dovrà ricevere anche l’aiuto degli estensi.
A confermarlo è il sindaco Giancarlo Piva: “Il costo del restauro è importante. Almeno 40 mila euro saranno infatti a carico della comunità di Este. Comune e parrocchia hanno già dato piena disponibilità, anche se speriamo nell’intervento di qualche benefattore”.
Continua Piva: “L’opera venne commissionata dalla Magnifica Comunità, che si accollò tutte le spese per la realizzazione della pala. Gli stessi restauri sono sempre stati effettuati grazie alla generosità della cittadinanza atestina. A distanza di secoli, la città è chiamata ancora a testimoniare la propria affezione per uno dei simboli di Este e della sua storia. Invito dunque privati ed aziende ad aiutarci nel salvataggio di questo tesoro inestimabile”.
Tra i principali problemi da risolvere in questo delicato restauro c’è soprattutto la “concavità” della pala: Tiepolo l’aveva pensata e realizzata con un profilo ricurvo, per questo è necessario realizzare un sofisticato telaio e un sistema di tensionamenti elettronici che si adatteranno automaticamente alle esigenze della tela. Sarà inoltre progettato un sistema di rimozione del telaio tale che garantisca, in caso di emergenza, lo spostamento dell’opera d’arte possa avvenire in pochi minuti.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette