Home Padovano Conselvano Sette telecamere in arrivo

Sette telecamere in arrivo

La videosorveglianza è considerata uno dei più efficaci deterrenti contro la criminalità, in quanto, tramite telecamere posizionate in punti sensibili di un edificio o di un determinato territorio, è in grado di mostrare in diretta o di registrare movimenti sospetti, atti di vandalismo e altre azioni illecite, consentendo di risalire ai loro esecutori. Privati ed enti pubblici, tra cui i comuni, hanno da tempo optato per questa soluzione, volta a garantire una maggiore sicurezza ai cittadini. A Cartura, ad esempio, sono iniziate le procedure di gara per l’affidamento dei lavori di installazione di un sistema di videosorveglianza, costituito da 7 occhi elettronici, che saranno posizionati nei pressi delle scuole e degli impianti sportivi, lungo la Strada provinciale 92 “Conselvana” in corrispondenza del semaforo di via Padova, in via Roma e nel centro abitato di Cagnola.
L’intervento rientra in un più ampio progetto integrato sulla sicurezza che coinvolge, oltre Cartura, anche le municipalità di Pernumia e Due Carrare, enti locali che, con apposita convenzione, hanno deciso di esercitare in forma associata la funzione di polizia locale. Anche in questi due comuni saranno installate varie telecamere. La spesa totale, pari a circa 203 mila euro (Iva inclusa), sarà suddivisa tra i tre enti locali in proporzione al numero di occhi elettronici che saranno collocati nei rispettivi territori comunali. L’intervento nel suo complesso si avvale di un contributo regionale di 104.650 euro.
“Il costo a carico del Comune di Cartura ammonta a 51.744 euro, al lordo del contributo regionale pari al 70% – precisa il sindaco Massimo Zanardo – la centrale operativa del sistema di videosorveglianza sarà allestita a Due Carrare, comune capofila della convenzione riguardante la funzione di polizia locale (cui aderiscono anche Bovolenta e San Pietro Viminario ndr). I comuni potranno trasmettersi le informazioni in rete in caso di particolari necessità”.
Nello specifico a Cartura sarà installato un sistema di telecamere sia Dome (rotanti), sia fisse. Salvo imprevisti, gli amministratori locali confidano di completare l’installazione dei sette occhi elettronici entro il mese di luglio. “La videosorveglianza è finalizzata a garantire una maggior sicurezza e tutela della cittadinanza — commenta il sindaco Zanardo – In un periodo in cui assistiamo ad un crescente aumento di atti di vandalismo e furti un po’ ovunque, è necessario cercare di fare il possibile per limitare e scoraggiare questi fenomeni. Pertanto, assieme alle amministrazioni comunali di Due Carrare e Pernumia, con le quali condividiamo le problematiche e la necessità di affrontarle, abbiamo chiesto e ottenuto dalla Regione Veneto un sostanzioso contributo per la realizzazione del sistema di videosorveglianza. Questo sistema — conclude il primo cittadino di Cartura — che è un insieme di telecamere, assieme all’egregio lavoro che già le forze dell’Ordine svolgono quotidianamente nei nostri territori, certamente contribuirà a ridurre questi fenomeni, che sono sentiti da tutti i cittadini, in quanto incidono sulla sicurezza delle persone”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette