Home Rodigino Delta Solo Una promessa dalla Regione

Solo Una promessa dalla Regione

Le emergenze del territorio uniscono anche là dove la politica divide. Questo è quanto è successo in Regione con l’accoglimento da parte della maggioranza di due proposte provenienti dai banchi dell’opposizione. Protagonisti “dell’intesa” sono stati il consigliere polesano del Pd, Graziano Azzalin, e i due consiglieri chioggiotti Lucio Tiozzo, sempre del Pd, e Carlo Alberto Tessarin che invece è del Pdl. Due proposte, si diceva, due emendamenti in gergo politico, che Azzalin e Tiozzo hanno presentato sul fronte della tutela delle coste e della sicurezza antisismica. Nel primo caso i due Dem avevano chiesto che in sede di bilancio venisse inserito un capitolo di 5 milioni di euro da destinare al ripascimento degli arenili, una ragguardevole somma se si confronta con quanto è stato effettivamente stanziato per contenere l’emergenza: ossia appena i 500mila euro inseriti nel maxiemendamento della Giunta. In soccorso alla causa delle spiagge adriatiche però è arrivato anche il consigliere di maggioranza Carlo Alberto Tesserin che in tal proposito ha strappato significative garanzia in merito all’impegno per ulteriori sforzi in sede di assestamento del bilancio. “E’ poca cosa — ha commentato Tiozzo – a fonte delle difficoltà con le quali devono fare i conti gli operatori balneari e del dissesto dei litorali provocato dagli eventi atmosferici straordinari di questo inverno, tuttavia ci vogliamo fidare della maggioranza che ha promesso nei prossimi mesi un ulteriore sforzo. Come le lagune, le spiagge non sono solo un importante ecosistema, ma anche fonte di reddito di una porzione significativa del Veneto. E’ con questo spirito che, spero, la Giunta darà atto a quanto promesso”.
La seconda proposta, invece, riguardava i contributi straordinari in conto interessi per l’adeguamento alle normative antisismiche di edifici destinati ad attività produttive, commerciali, artigianali dei Comuni classificati in zona sismica e quindi obbligati ad interventi strutturali. L’emendamento di Azzalin, accorpato in sede di discussione ad uno assimilabile del consigliere leghista Corazzari ed a uno più generico sugli interventi di messa in sicurezza antisismica del consigliere Pettenò, dopo essere stati accantonati, sono di fatto stati accolti dalla Giunta: “L’assessore Giorgetti — spiega Azzalin — ha riconosciuto la necessità di intervenire a sostegno dei privati per l’adeguamento degli edifici produttivi ai nuovi vincoli imposti dalla mutata normativa antisismica e si è impegnato ad inserire anche questa voce all’interno dei bandi che saranno stilati. Da parte della Giunta, dunque, è stata recepita l’importanza di investire nella messa in sicurezza del territorio. Un piccolo passo su una strada che deve essere intrapresa con grande convinzione”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette