Home Padovano Padova Nord Volontari per il territorio

Volontari per il territorio

Con la primavera torna la voglia di stare all’aperto. Cominciano a essere presi d’assalto i parchi e gli argini. Peccato però che, troppo spesso, lo spettacolo che si offre ai nostri occhi non sia dei migliori: carte, lattine, sacchetti di nylon elettrodomestici abbandonati possono affievolire il nostro entusiasmo. Ecco perché il Comune di Vigonza ha deciso di dedicare, di recente, due intere giornate a ripulire gli argini del territorio. A prendere parte a questa eco-iniziativa è stata ovviamente invitata tutta la cittadinanza del comune di Vigonza, e la sua risposta non si è fatta di certo attendere.
Le “giornate ecologiche” si sono svolte grazie al patrocinio in primis del comune vigontino e dell’azienda Etra. Numerosi sono stati i residenti che hanno voluto partecipare all’evento e che si sono dati realmente da fare per salvare dai rifiuti il proprio territorio. La ricerca sul campo è stata organizzata, invece, dalle associazioni Carpfishing ed Effetto Giovani.
Carpfishing è un’associazione presente su tutto il territorio nazionale e le diverse sezioni hanno lavorato in tutto il nostro belpaese per la pulizia delle sponde dei fiumi e dei laghi, per il terzo anno consecutivo.
Effetto Giovani è un insieme di persone giovani organizzate e operanti nel Comune di Vigonza. E’ un laboratorio di idee creato per stimolare la partecipazione alla vita civile e la cura del proprio territorio.
“Devo proprio dire che sono state due belle ed intense giornate di lavoro insieme. Siamo rimasti davvero stupefatti dal grande numero di persone partecipanti, soprattutto famiglie e giovani, che si sono messi in gioco per l’ambiente vigontino. — ha commentato il sindaco Nunzio Tacchetto — Il territorio è di tutti ed è un dovere di tutti prendersene cura. Fare un po’ di fatica per ripulirlo spero aiuti tutti noi a riflettere su quanto sia importante non abbandonare i rifiuti nell’ambiente e preservare quel meraviglioso e sensibile ecosistema che sono i nostri fiumi”.
L’appuntamento delle due giornate all’insegna dell’eco sistema ambientale sono iniziate molto presto, perché di mansioni da svolgere ce n’erano abbastanza. Tutti i partecipanti si sono dati appuntamento verso le 8 in via Regia a Vigonza, precisamente nel parcheggio del nuovo supermercato Ipercoop, e lì è cominciata la suddivisione in squadre e la consegna del materiale per la pulizia. Destinazione scelta sono stati gli argini del fiume Brenta.
“Abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa, — ha spiegato Stefano Svegliado, presidente del Consiglio di Gestione di Etra — fornendo gli strumenti e i materiali necessari: pinze, guanti, sacchi e rastrelli, che hanno permesso ai volontari di lavorare in tutta sicurezza. I rifiuti sono stati differenziati per quanto possibile, e non hanno comportato nessun tipo di problema o rischio per nessuno.
I volontari erano ben riconoscibili grazie a gilet catarifrangenti, un ulteriore presidio di sicurezza ma anche un modo di dare maggiore visibilità all’iniziativa”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette