Home Padovano Padova Nord “Metropolitana utile per i nostri cittadini”

“Metropolitana utile per i nostri cittadini”

“Vogliamo la metropolitana di superficie”. A chiederlo ufficialmente il Partito Democratico che, nei giorni scorsi, ha promosso una marcia. Una manifestazione pacifica che la pioggia non ha fermato snodatasi lungo via Roma, in direzione della stazione di Vigodarzere. La richiesta è stata rivolta alla Regione perchè attui la metropolitana di superficie da anni sulla carta. A sfilare c’erano i rappresentanti, iscritti e simpatizzanti dei i circoli di Cadoneghe, Vigonza e di Vigodarzere, uniti nella richiesta e vicini nei territori che sarebbero serviti dal sistema ferroviario che unirebbe velocemente i tre Comuni a Padova, evitando così traffico, code e paralisi del trasporto.
Il progetto di metropolitana di superficie prevede il collegamento dia Venezia con Padova e Treviso. Per tale ragione, negli anni scorsi, sono stati eliminati molti dei passaggi a livello esistenti a raso sul territorio, realizzando sottopassi e sovrappassi. Secondo il progetto sono previsti treni ogni 15 minuti per Padova, ogni venti per Treviso e ogni mezz’ora per Castelfranco. “Chiediamo che la Regione mantenga ciò che ha promesso oltre dieci anni fa – ha detto Daniele Giuffrida, segretario del Pd di Vigodarzere-; e, soprattutto che, il Sistema ferroviario metropolitano regionale sia avviato. Nell’ambito del progetto della Sfmr la stazione di Vigodarzere sarebbe una delle fermate. Ciò consentirebbe di eliminare, finalmente, il traffico nel nodo di Castagnara, si tratta per lo più delle migliaia di pendolari che in auto devono raggiungere la città. Se la metropolitana di superficie fosse operativa in molti potrebbero optare per questo tipo di trasporto che consentirebbe di raggiungere in cinque minuti la stazione di Padova con treni che dovrebbero avere una frequenza di almeno un quarto d’ora uno dall’altro”.
Secondo il Partito Democratico, inoltre, ciò consentirebbe di rivedere a 360 gradi l’intero assetto della mobilità locale. Ad esempio, l’attuale ponte ferroviario potrebbe essere riservato solo al transito delle automobili. In questo modo si potrebbe così realizzare un nuovo accesso alla città alternativo a Castagnara. Se così fosse, ovviamente, bisognerebbe realizzare un ponte ferroviario nuovo. Nella battaglia per vedere finalmente realizzata la metropolitana di superficie, promessa da anni, si è unito anche il Comune di Cadoneghe con una richiesta specificamente legata al proprio territorio. “Il Comune di Cadoneghe, da almeno dodici anni, è compreso tra due fermate metropolitane – afferma il sindaco Mirco Gastaldon – : si tratta di quella di Vigodarzere e quella di Busa di Vigonza (ancora chiusa). Entrambe ben potrebbero servire il territorio di Padova nord, oltre al nostro Comune, in direzione di Venezia e di Castelfranco. Queste incompiute sono la conferma della scarsaa attenzione dedicata all’utenza del trasporto pubblico e all’incentivazione del trasporto privato, sempre più intasato. Un paradigma di sviluppo che oramai è superato”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette