Home Rodigino Da contratto la consegna è a ottobre

Da contratto la consegna è a ottobre

A riguardo del cantiere di Piazza Garibaldi negli scorsi mesi non si sono risparmiate le polemiche alle quali sono seguite le giustificazioni. Che la situazione meteorologica non sia stata delle migliori negli ultimi mesi è senza dubbio una realtà tangibile ma la situazione comincia a diventare difficoltosa per chi in quella zona lavora e vive.
A tal proposito cosa ne pensa l’ex sinsaco Paolo Avezzù?
“E’ vero che il cantiere è bloccato dal maltempo e provoca inevitabili disagi ai commercianti, ma mi risulta, cosa che non viene detta e scritta sulla stampa, che i cantieri siano in anticipo (rispetto ai tempi contrattuali di consegna) di circa 45 giorni. E comunque circa la pianificazione, questa è stata fatta, perché i lavori sono stati programmati tra le feste natalizie e l’inizio della stagione lirica dell’ottobre prossimo, periodo in cui avremo una piazza tutta nuova.” Una scelta quindi strategica per dare nuova veste alla Piazza stessa in uno dei momenti culturali più alti per la città di Rovigo.
Avezzù, a riguardo dei disagi causati ai commercianti o a chi svolge la sua attività lavorativa in loco ammette come “Forse ci sarebbe stato bisogno di un coinvolgimento maggiore dei commercianti, perché il dialogo non va mai male. Anche se porto in proposito l’esempio di Via Angeli, che ho vissuto direttamente come sindaco nel 2003. Grandi assemblee con i commercianti, tante discussioni, ma alla fine se non prendevamo la decisione di far partire i lavori, dopo 10 anni i lavori sarebbero ancora in corso. Il risultato del mio e nostro “decisionismo” è che oggi abbiamo una Via Angeli che è riqualificata, un vero gioiello per la città, i commercianti ne sono contenti, tanto che rispetto a 10 anni fa ci sono nuovi negozi e tutti di grande qualità. Anzi il gruppo commercianti di Via Angeli è una forza di pensiero e di pressione rispetto alla Amministrazione, con idee e progettualità, il tutto impensabile fino a 10 anni fa quando era una via brutta, sconnessa e frequentata dal traffico urbano”.
La vicenda di Piazza Garibaldi ha senza dubbio però sollevato notevoli polemiche sui giornali locali che non hanno mancato di segnalare il disagio dei negozianti e lo stallo dei lavori. A riguardo Avezzù ha la sua opinione. “C’è ancora il brutto vizio, non solo dei cittadini, ma anche della stampa di dare le colpe sui tempi dei lavori a Sindaco e Giunta, cosa che ho vissuto sulla mia pelle. Ma in base alle leggi vigenti esistono dei dirigenti, che hanno tutta la responsabilità gestionale su lavori pubblici ed altre materie, peraltro anche ben pagati (almeno 4 o 5 volte gli amministratori comunali), che però, al contrario dei politici, non vengono eletti dai cittadini e non ci mettono continuamente la faccia. Nel caso specifico di P.zza Garibaldi esiste anche una direzione lavori, che non risponde certamente all’Assessore ai Lavori Pubblici. Questo per fare un po’ di chiarezza”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette