Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Eletti. Il nuovo consiglio

Eletti. Il nuovo consiglio

Nel consiglio comunale di Pianiga che si è riunito per la prima volta il14 giugno sono 16 i consiglieri che si sono seduti nel parlamentino cittadino. Nel nuovo consiglio comunale, ci sono tante facce nuove, ma anche molte conferme. Per la lista appoggiata dal centrodestra “Calzavara sindaco“, oltre al primo cittadino siederanno l’ex assessore Federico Calzavara che con 484 preferenze è stato quello più votato fra i candidati consiglieri in assoluto. Si prosegue poi con Stefania Martignon con 426 preferenze, Simone Guerra (ex assessore di area Udc), Andreina Levorato, Ampelio Semenzato, Gian Luca Volpe (ex assessore e già nelle giunte capeggiate dall’ex sindaco Antonio Di Luzio che è arrivato al suo quinto mandato consecutivo). E poi: Chiara Cazzagon, Ronny Gallo, Laura Persico, Diego Facchin e infine Pier Giovanni Sorato. Ma vediamo ora i consiglieri eletti fra le fila dell’ opposizione. Per il Movimento 5 Stelle guidato dal candidato sindaco Massimo Nacchi che entra ovviamente in consiglio, con lui ci sono altri due consiglieri che siederanno accanto. Si tratta di Livia Baracco e Michele Zanetti. Infine la terza formazione in lizza al voto, cioè il centrosinistra unito con la lista “Pianiga adesso”, porta in consiglio oltre alla candidata sindaco Jessica Pavan (segretario della sezione locale del Pd) anche il consigliere Valentino Berlato che ha avuto 85 preferenze. Dopo la prima seduta del consiglio comunale il sindaco e i suoi sostenitori hanno fatto festa alla piscina all’Oasi fino a notte tarda per festeggiare la vittoria. Gli attacchi ripetuti del sindaco a parrocchie e comitati nei giorni successivi alle elezioni hanno fatto scattare le risposte delle opposizioni. Il candidato del Movimento 5 Stelle Massimo Nacchi ha invitato il sindaco a essere il sindaco di tutti, e non solo del centrodestra, “Ci saremmo aspettati che il sindaco Calzavara – dice Nacchi in una nota – si ponesse a garante di tutti i cittadini, le comunità e le parrocchie e affermasse la volontà di rappresentare tutti i cittadini di Pianiga e non solo coloro i suoi elettori. Ci aspettiamo che la responsabilità del sindaco e l’alta funzione attribuita lo inducano a tenere in considerazione le istanze di tutti i cittadini, compreso il 35% che ha scelto di non recarsi alle urne e di coloro che hanno ritenuto di rivolgere ad altre liste la loro preferenza”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette