Home Padovano Bassa Padovana Troppi camion in centro

Troppi camion in centro

Mezzi pesanti all’ombra del castello, Legambiente alza la voce. Da qualche settimana il Comune sta lavorando all’installazione dei nuovi varchi elettronici in centro. Frutto di un accordo con CementiZillo, i dispositivi saranno capaci di rilevare il passaggio dei mezzi pesanti diretti alla cementeria. Ogni giorno per il centro storico ne possono transitare non più di 250 mezzi nelle due direzioni. Ma per il circolo “dai Colli all’Adige” di Legambiente, il Comune non ha difeso l’integrità del centro storico: “I 250 passaggi giornalieri sono stati barattati con un contributo di 10.000 euro all’anno per i dieci anni di durata del protocollo — commenta la portavoce Flores Baccini – Una partecipazione molto “generosa”, se si calcola che annualmente Zillo, riducendo di 10 km al viaggio la percorrenza dei camion con la materia prima proveniente dai Colli Berici (al costo di 2 euro al km) risparmierà 20 euro per ogni viaggio, che, moltiplicati per 250 viaggi per 250 giorni lavorativi all’anno, equivalgono a 1.250.000 euro. Pur “decurtati” dei 10.000 riconosciuti al Comune, restano nelle tasche di Zillo 1.240.000 euro all’anno di profitto in più”.
Legambiente auspica addirittura il ripristino di quel divieto ai mezzi pesanti lungo le vie del centro storico istituito vent’anni fa dall’amministrazione Cappellari, e incalza: “Siamo convinti che questa accondiscendenza nei riguardi del cementiere sia assolutamente ingiustificata e non faccia gli interessi della popolazione, ma neppure quelli dei lavoratori”.
Ferma la posizione della maggioranza: “Nel 1999 i dati del piano del traffico indicavano in 1.123 il valore medio dei transiti in ambo i sensi dei camion che transitavano su via Vigo di Torre, la via di fronte al castello.
Nel 2007 il nuovo piano del traffico ne ha rilevato dai 540 ai 600 totali. Con l’accordo Comune-Zillo, grazie al controllo continuativo dei varchi elettronici, i passaggi saranno al massimo 225 al giorno”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette