Home Padovano la crisi condiziona anche i centri estivi

la crisi condiziona anche i centri estivi

La crisi si fa sentire anche sui centri estivi. Le difficoltà economiche delle famiglie hanno ridotto la partecipazioni di bambini e ragazzi alle iniziative organizzate dalle amministrazioni locali. Le iscrizioni sono in calo e sempre più si punta a prenotare la singola settimana anziché interi periodi. Un’importante novità, a Brugine, è l’introduzione dell’Isee nella determinazione delle tariffe per l’utilizzo del servizio. “Ogni situazione verrà valutata caso per caso” ha fatto sapere l’assessore ai Servizi sociali, Sabrina Baldin. “L’attestazione Isee — ha spiegato – non sempre è attendibile, in quanto si riferisce all’anno precedente. Ecco perché studieremo una soluzione personalizzata”. Il servizio sarà attivo dal 24 giugno al 9 agosto. La stessa associazione organizza anche i centri estivi a Sant’Angelo, dal 17 giugno al 26 luglio. Con almeno 20 richieste fino ad agosto. Il Comune ha deciso di estendere l’orario di apertura del centro per l’intera giornata, con tanto di mensa. Sarà possibile scegliere tra un “piano A” (7.30-13) e un “piano B” (7.30-16.30). La quota di partecipazione viene calcolata in base all’età del ragazzo. Polverara punta tutto sui più piccoli, con un servizio rivolto ai bambini da 3 a 6 anni, in programma a luglio. Si potrà scegliere tra l’orario ridotto (8—14) oppure prolungato (8—16). A Legnaro invece le attività estive vengono affidate al Grest, attivo dal 17 giugno al 18 luglio. Anche qui si può scegliere l’orario corto (8—12) o quello prolungato (8—17). Accanto alle maggiorazioni delle rette, previste nella maggior parte dei Comuni per i non residenti, non mancano gli sconti. A Sant’angelo, per esempio, si applica una riduzione sulla quota settimanale per ogni secondo o terzo figlio iscritto. A Brugine vale per quei bambini che, frequentata la quinta settimana di attività, decidono di iscriversi anche alle due seguenti. A Polverara lo sconto sale al 30% dell’importo per le famiglie con due o più bambini iscritti.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette