Home Padovano Bassa Padovana Este è materia di studio

Este è materia di studio

Perdita di attrattività dei centri storici delle medie città venete, crisi delle attività commerciali e di servizio, abbassamento della qualità dello spazio pubblico: sono queste le tematiche affrontate dalla Summer School, un progetto realizzato a Este dall’Università di Venezia, Comune, Confesercenti Padova e con il contributo della Camera di Commercio. Una serie di iniziative che vanno dalla “passeggiata didattica” all’aperitivo con l’autore, seguendo la linea del “commercio e rigenerazione dei centri urbani”. Un’idea di fondamentale importanza in questo periodo di crisi profonda: la scuola è l’occasione ideale per creare un ponte tra il mondo accademico e la realtà lavorativa. La Summer School ha avuto l’obiettivo di far misurare gli studenti con il tema della rigenerazione dei centri urbani attraverso un esercizio di analisi e progettazione urbana da condursi sull’area centrale di Este. Durante la Summer School si è discusso di riprogettazione e riqualificazione dello spazio urbano, potenziamento del tessuto commerciale, pianificazione della mobilità e accessibilità dell’area centrale con la costruzione di percorsi fisici e immateriali che favoriscano l’uso del centro da parte di residenti e di visitatori. Numerose le iniziative messe in campo. Per quanto riguarda la didattica si è tenuta la visita delle aree di progetto e la presentazione delle aree di studio con la prima analisi dei fenomeni da indagare. “Questo progetto è una grande scommessa — ha spiegato il sindaco Giancarlo Piva — un impegno nei confronti di Este per il futuro della nostra città. La Summer School è un’idea che mette al centro i giovani nella costruzione del proprio futuro. L’obiettivo primario è ripensare ai luoghi “chiusi” della città senza intervenire nelle aree ancora “vergini”. In pratica, abbiamo concretizzato il concetto di sostenibilità, unendo l’intraprendenza dei giovani all’esperienza dei professionisti del settore. In tempo di crisi crediamo sia una grande scommessa per rilanciare il futuro della nostra città puntando proprio sui giovani che rappresentano risorse di inestimabile valore”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette