Home Rodigino Delta Italiani sempre più orientati verso una vacanze lampo

Italiani sempre più orientati verso una vacanze lampo

Un giugno freddo e piovoso e la crisi hanno decretato una buona riduzione del turismo italiano a Rosolina mare. Si parla addirittura del 20% in meno delle presenze stando ai dati diffusi dalle agenzie immobiliari della località, numero composto per la maggiore da italiani che alle vacanze estive tradizionali fatte di almeno una settimana, quest’anno hanno preferito un turismo “mordi e fuggi” di pochi giorni. Riunitisi di recente, i membri dell’associazione Rosatur composta dagli agenti immobiliari del lido polesano, hanno delineato a chiusura di stagione un profilo della stagione balneare da poco in ribasso. Nonostante il buon numero di turisti stranieri, a pagare le spese della crisi e a rinunciare alle lunghe vacanze al mare sono stati gli italiani decretando un calo consistente degli affitti al mare. “Gli italiani sono tornati come sempre anche quest’anno al mare — spiega il presidente dell’associazione Simone Sacchiero — ma a differenza del turista straniero che si ferma qui per un periodo più lungo, scelgono di fermarsi qualche giorno rispetto magari alla settimana o ai 15 giorni di qualche anno fa”. Pare infatti che oltre alla crisi abbia giocato un ruolo sfavorevole anche un meteo avverso a partire dalla prime settimane delle vacanze. “Il clima freddo provocato dal brutto tempo che ha caratterizzato una parte di giugno — continua Sacchiero — di certo non ha aiutato. Basti pensare che in tale periodo gli stranieri hanno ancora i figli a scuola e sono gli italiani a spostarsi prevalentemente, cosa che è stata frenata dal meteo sfavorevole e sono così state perse delle settimane che di certo non si possono recuperare. Rosolina mare ha sempre vissuto molto degli italiani e adesso con questo calo l’apertura è sempre di più verso i mercati esteri attraverso il passaggio dei tour operator”. Buona comunque la manutenzione della località e l’offerta degli spettacoli e dell’intrattenimento che ha reso piacevole la permanenza dei turisti al mare. “Il Comune ha adempiuto agli interventi — chiude Sacchiero — attraverso i lavori e alcune manifestazioni anche di richiamo. I servizi, nei limiti della località, erano buoni”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette