Home Veneziano Miranese Sud Nuova Piazza Marconi

Nuova Piazza Marconi

Presentato al pubblico il progetto vincitore del concorso di idee per la riqualificazione urbanistica di Piazza Marconi. L’occasione per svelare i modelli della nuova piazza, secondo quanto concepito dai professionisti vincitori del concorso, è stata un Consiglio comunale aperto a cui hanno partecipato cittadini interessati a discutere il nuovo assetto urbanistico di uno dei luoghi chiave della città. Gli architetti hanno spiegato in modo semplice e chiaro la loro idea progettuale avviando un dialogo aperto con tutta la cittadinanza. E’ l’obiettivo principale della giunta Checchin che ha voluto questo concorso di idee, e che non è vincolata però in nessun caso a seguire il progetto nei suoi piani futuri. Progetto che però, stando alle prime apparizioni pubbliche, sembra piacere. Il dibattito è stato trasmesso in streaming e via Twitter e soprattutto i progettisti hanno voluto renderlo accessibile a tutti attraverso un sito dove lasciare commenti e proposte. Collegandosi a http://piazzaspinea.wix.com/nuovapiazzaspinea sarà possibile per tutti i cittadini approfondire ogni singolo aspetto del progetto che parteciperà anche al premio RI.u.so. (Rigenerazione urbana sostenibile), all’interno di Saie 2013, un’importante manifestazione dedicata al mondo dell’architettura e della progettazione urbana che si svolgerà a Bologna il 16 ottobre. “Con questa presentazione ai cittadini — spiega l’assessore all’Urbanistica Riccardo Da Lio — intendiamo intensificare la discussione intorno al futuro urbanistico della nostra città. Attivare questo dialogo attraverso incontri diretti e mediante le nuove piattaforme informatiche, permetterà davvero a tutti di partecipare e di esprimere un punto di vista costruttivo e plurale”. Ecco le linee fondamentali immaginate per Spinea dal gruppo vincitore: pavimentazione con grandi masegni composti da un impasto di graniglia di marmo e cemento gettati in opera. Verde, arredo urbano e illuminazione con linee di led lungo le fughe dei masegni e steli, sempre a led. I nuovi edifici che verranno realizzati avranno la loro autonomia energetica e risponderanno alle normative di eco sostenibilità. Il modello è quello dell’antica piazza veneta, ma ovviamente proiettata nel futuro. Spiegano i progettisti: “Il progetto ha nelle sue finalità una nuova visione unitaria e attuale del centro urbano di Spinea, che deve tenere presenti le richieste contemporanee del cittadino che si vuole riconoscere nel luogo trasformato nel tempo. C’è la necessità di adeguamento degli spazi urbani in una parte della città che conserva ancora alcune tracce storiche”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette