Home Rodigino 250.000 euro stanziati dalla Regione e mai erogati

250.000 euro stanziati dalla Regione e mai erogati

I consiglieri comunali del Pd non ne vogliono sapere degli aumenti sulle rette giornaliere della casa di riposo Iras. In primis gli esponenti del Pd ricordano l’esempio della casa di riposo di Villadose, in cui le rette sono dimezzate rispetto all’Iras. Per ribadire la propria posizione la capogruppo del Pd Nadia Romeo (nella foto) e il consigliere Franco Ruzzante si sono pronunciati in consiglio comunale adducendo la piena contrarietà dell’operazione di aumento e hanno dato le loro motivazioni. “Siamo alle solite — esordisce il consigliere Ruzzante – abbiamo appreso dai famigliari degli ospiti della casa di riposo che il consiglio di amministrazione dell’ente ha deciso di aumentare le rette con una delibera di settembre e con valenza retroattiva per di più chiedendo un pagamento anticipato”. Il consigliere sottolinea come la commissione consigliare creatasi al fine di esaminare la situazione dell’ente non sia stata coinvolta in questa cruciale decisione. Lo stesso sindaco Piva non avrebbe toccato minimamente l’argomento. A questo proposito, la capogruppo Romeo ha voluto sentire giustificazioni, dato che “in tutto questo periodo l’amministrazione comunale ha avuto il tempo necessario per dare le giuste direttrici alla presidenza dal cda”. E affonda il coltello nella piaga allorchè ricorda i fondi, una cifra di circa 250.000 euro, che la Regione Veneto aveva stanziato per gli ospiti dell’Iras e che non sono mai stati erogati. Il Pd pertanto propone la collaborazione con la maggioranza per porre rimedio ad una situazione alquanto problematica, invitando il sindaco Piva a chiedere un aggiornamento all’Ulss 18 circa i finanziamenti erogati all’ente, mediante una rendicontazione dettagliata sulle spese.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette