lunedì, 4 Dicembre 2023
 
HomePadovanoPadova Nord“Stop al degrado di Busa”

“Stop al degrado di Busa”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

“Ora basta vogliamo la metropolitana! Siamo stanchi di un degrado così dilagante.” Sono queste le parole che hanno accompagnato il corteo di manifestazione organizzato dal Partito Democratico di Vigonza, guidato dall’ex candidato sindaco Giuseppe Zanon, assieme al circolo del PD del comune di Vigodarzere e di Cadoneghe. Il mese scorso il Pd ha deciso di mobilitarsi fisicamente e di scendere per le strade di Vigonza, con il supporto del partito di Sel (Sinistra Ecologia Libertà) promuovendo una manifestazione di protesta a Busa di Vigonza, per arrivare a piedi fino alla stazione “invisibile e dimenticata da tutti” della metropolitana di superficie. All’iniziativa hanno voluto contribuire anche molti esponenti comunali, provinciali, regionali e nazionali del Pd, della Cgil, della Cisl, di Upa e Cna, del Circolo ferrovieri,di Lega Ambiente e Vigonza Sos, liste civiche e forze politiche locali, e alcuni sindaci, tra cui Mirco Gastaldon, sindaco in carica del comune di Cadoneghe. L’obiettivo del corteo è di portare l’attenzione delle amministrazioni comunali al degrado imperante di una stazione metropolitana per lo più inattiva, con la speranza di renderla agibile in breve tempo. Ecco come appare oggi la stazione ferroviaria di Busa: scritte sui muri, sporcizia riportata da fuori, abbandono totale. “Transitare da qui d’estate porta solo a qualche maleodorante momento passeggero, – commenta un cittadino stanco di una situazione non risolta – d’inverno, se si attende il treno c’è davvero da ammalarsi.
Da tanti anni ci sono state lamentele sia da parte degli utenti che degli autisti e del personale di biglietteria; oggi le cose non sono cambiate per niente e la stazione rimane uno dei punti di maggior incuria della zona di Vigonza. “Ci parto e ci arrivo per necessità — continua l’intervistato — e non voglio addentrarmi su quello che avviene sulle carrozze. Posso inoltre aggiungere che anche sul treno la pulizia non risplende ma i locali di terra sono davvero invivibili”. Il sindaco di Cadoneghe Mirco Gastaldon esprime sul suo profilo pubblico del social network Facebook la sua opinione in merito alla situazione odierna in cui giace la stazione di Vigonza-Busa: “Aspettando la metropolitana di superficie da/per Padova e Venezia (SFMR) contestiamo a Busa di Vigonza lo stato di degrado e di abbandono in cui versa la stazione inutilizzata. Luogo di insicurezza e di emarginazione per il quale da oltre un decennio le risorse pubbliche vengono non sfruttate se non sperperate. Auspicando che la Regione Veneto metta finalmente fine a questa sua pagina di poco lusinghiera amministrazione e possa dare ai pendolari un servizio finalmente accettabile”. In effetti il progetto di messa in funzione della stazione risale a circa 33 anni fa, ma da allora la metropolitana è rimasta solo su un bel pezzo di carta e il degrado è diventato il primo problema di una stazione finita da tempo e mai attivata. Invece la stazione di Vigodarzere è stata attivata circa 12 anni fa, e ad oggi gode di buone condizioni con regolare traffico giornaliero di pendolari che si dirigono a Padova o verso Castelfranco-Cittadella.

 
 
 
Giorgia Gay
Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette