Home Padovano Bassa Padovana Cani in adozione, è gratis

Cani in adozione, è gratis

Un rifugio per cani e gatti. Un luogo sicuro dove anche gli orfanelli dalla storia più triste, possono trovare l’affetto che meritano. E’ il canile gattile “Chiara Locrati” dove siamo andati per raccontare la vita quotidiana che lega gli uomini ai loro più fedeli amici. In poco più di 9 mesi quasi 200 cani hanno trovato una nuova casa. Tutti orfanelli del loro padrone che sarebbero rimasti per strada rischiando la vita e vagabondando in cerca di un po’ di affetto. Il merito delle adozioni va agli operatori del rifugio di via Erbecè: un gruppo di persone che hanno trasformato la loro infinita passione per gli animali in un lavoro a tempo pieno. Un impegno che non conosce limiti, nemmeno legati alle festività, perchè il rifugio di Monselice è aperto tutti i giorni dell’anno. In fin dei conti è Natale o Santo Stefano anche per i cucciolotti a quattro zampe che necessitano di assistenza tutti i giorni dell’anno.
I cani attualmente sono una trentina: piccoli e grandi, a pelo corto e lungo, affettuosi e scalmanati. Ma in generale il motivo della loro permanenza è sempre lo stesso: l’abbandono dei loro padroni. Chi per motivi di spazio, chi semplicemente per pigrizia, fatto sta che spesso i cani vengono lasciati in mezzo alla strada. Così interviene l’accalappiacani, una specie di “vigile canino”, che li cattura per portarli al canile. Una volta arrivati al rifugio vengono sterilizzati e microchippati se ancora non hanno avuto un proprietario che l’abbia fatto. Dopo le prime due settimane di permanenza nel “sanitario” passano al “rifugio” che di fatto è la stessa sede, ma segna l’ingresso effettivo dell’animale nella comunità. Gli operatori che se ne prendono cura sono tre, tutti giovani e molto motivati. Ma è sempre possibile spendere qualche ora del proprio tempo come volontari semplicemente iscrivendosi alla Lida (per motivi assicurativi).
Per chi invece vuole adottare un cucciolo la procedura è molto semplice e completamente gratuita: è sufficiente parlare con gli esperti del canile per individuare l’animale più adatto alle proprie caratteristiche e superare un rapido controllo a domicilio. Viceversa non è ancora possibile lasciare un cane al rifugio se per qualche motivo non si può più tenere. “E’ bene ricordare che si possono tenere animali anche in appartamento — ci spiega Ilaria, una degli operatori — spesso chi passa da una casa singola ad un appartamento crede sia necessario lasciare il cane a qualcun altro, ma non è così. Ovvio però che gli animali hanno bisogno di attenzioni e di uscire mediamente tre volte al giorno”.
Al canile di Monselice tutti gli animali sono adottabili e assolutamente sani. Inoltre non esistono confini territoriali: di recente sono giunte famiglie dalla provincia di Verona e addirittura da Merano. Quando si individua un cane che potrebbe essere scappato e senza una casa è necessario chiamare i vigili o i Carabinieri del Comune in cui si trova l’animale. Allo stesso modo, è doveroso chiamare le autorità in tutti i casi in cui si scoprono maltrattamenti: la segnalazione sarà anonima. Per informazioni di qualsiasi tipo è possibile chiamare il numero 3383810183 oppure scrivere una e-mail a caniledimonselice@libero.it o in alternativa visitare il sito www.caniledimonselice.it.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette