Home Rodigino Delta Ecocentro pronto per i conferimenti

Ecocentro pronto per i conferimenti

L’ecocentro di Porto Viro situato in località Ca’ Contarini dopo i recenti interventi di ampliamento e ammodernamento è stato inaugurato ad ottobre. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco di Porto Viro Geremia Gennari, l’assessore regionale Marialuisa Coppola, il presidente di Ecoambiente Massimo Nicoli e il direttore Giuseppe Romanello, l’assessore all’ambiente di Porto Viro Antonio Freguglia, il responsabile del settore lavori pubblici Andrea Portieri e il comandante della Polizia locale Mario Mantovan oltre a diversi amministratori comunali e alcune scolaresche provenienti dai plessi del comprensivo portovirese. La struttura del costo di 500.000 euro circa è stata finanziata con 250.000 euro provenienti da un contributo regionale e il rimanente sarà addebitato con ammortamento nel piano Tia/Tares. Tra le novità del centro, spiccano le modalità di accesso e di conferimento dei rifiuti. Per quanto riguarda i privati cittadini per accedere gratuitamente alla struttura è necessario portare con sé la tessera sanitaria attraverso la quale avviene il riconoscimento dei soli residenti. Per le utenze non domestiche, invece, è possibile accedere solo in convenzione con l’“ecocard” aziendale che deve essere richiesta preventivamente agli addetti dell’ecocentro. Si tratta di un impianto unico nel suo genere all’interno della provincia di Rovigo e che permette ai cittadini di scaricare i rifiuti con una posizione più ergonomica, favorendo anche un efficentamento della movimentazione dei carichi. Tra gli obiettivi attesi, la possibilità che il nuovo impianto contribuisca ad aumentare la percentuale della raccolta differenziata già attestata a Porto Viro per un valore pari a circa il 70%. Alla struttura è possibile portare: cartone, legno (da mobilio e vergine), rottami ferrosi, metalli non ferrosi (alluminio, rame, zinco, ottone) imballaggi in vetro e in plastica, beni durevoli in plastica PE, PVC, ABS, lattine (in alluminio e acciaio), verde (sfalci d’erba, fogliame, ramaglie), frigoriferi, congelatori e condizionatori (RAEE 1), altri elettrodomestici bianchi quali lavatrici, lavastoviglie, cucine (RAEE 2), televisori e monitor di computer (RAEE 3), piccoli elettrodomestici (RAEE 4), lampade al neon e a basso consumo (RAEE 5), oggetti ingombranti non riciclabili (materassi, poltrone e divani), pneumatici usurati (solo un treno gomme da utenze domestiche), materiale inerte come ceramica e terracotta, calcinacci, mattonelle (solo piccole quantità da lavori di manutenzione domestica), indumenti usati, accumulatori al piombo e batterie d’avviamento (solo da utenze domestiche), farmaci scaduti, cartucce toner da stampanti e fotocopiatori, oli alimentari esausti (olio da cucina), oli lubrificanti esausti (oli motore minerali e sintetici), vernici, solventi, acidi ed altri prodotti pericolosi, contenitori marcati T/F con residui di prodotto. Il centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30 e il sabato dalle 9 alle 12. Per informazioni è attivo il numero 800186622.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette