Home Padovano Bassa Padovana San Bortolo, ok ai lavori

San Bortolo, ok ai lavori

I lavori di riqualificazione del centro di San Bortolo sono ai blocchi di partenza. Dopo le difficoltà burocratiche nella gestione della gara d’appalto, sembra che ora sia tutto risolto e la frazione di Monselice potrà rifarsi il look. Il progetto ha infatti l’obbiettivo di sistemare definitivamente il centro abitato di San Bortolo, attraverso una complessiva riqualificazione e riorganizzazione degli spazi e dei percorsi, in prossimità della Chiesa Parrocchiale. Il fine quindi è creare uno spazio unico che riesca a coniugare l’uso del centro della frazione con la Chiesa e con gli spazi ricreativo-sportivi. L’area dell’intervento presenta una superficie di circa 6.500 mq sviluppata tra le vie Furlan e Fioravanzo. Attualmente il centro abitato è privo di una piazza che possa essere utilizzata da punto di aggregazione durante eventi e date importanti. Il disegno della piazza è nato quindi dall’idea di creare tre zone che avessero funzionalità differenti ed inglobassero tutta l’area a disposizione. Attraverso un taglio immaginario ortogonale, l’area si integra sia con il sagrato che con le due principali strade, in maniera da fungere da “trait d’union” tra i diversi spazi centrali di San Bortolo. La zona verrà delimitata su due lati da un’ampia area a verde sportivo, che funge da cornice ad uno spiazzo attrezzato ed illuminato, mentre il resto servirà da parcheggio. Gli impianti sportivi comprenderanno pallavolo, calcetto, tennis e pallacanestro, oltre ad un’area per lo svago dei bambini racchiusa da alberi e illuminata per poterla vivere in qualsiasi ora della giornata. Nella parte centrale della piazza verrà realizzata una fontana con un disegno di “cinzione” che ricorda il “labaro contradaiolo”, opportunamente illuminata da terra in maniera che luci e colori si confondano tra loro. Naturalmente saranno utilizzati materiali e tecniche di costruzione per garantire il corretto smaltimento dell’acqua i caso di forti piogge. Il progetto avrà un costo complessivo di 450 mila euro finanziato per la quasi totalità con un mutuo. Alla gara hanno partecipato 132 ditte, da varie parti d’Italia. Intanto, ad aggiudicarsi la gara per la piazza è stata una ditta di Taglio di Po (Rovigo), il Consorzio Contarinese Escavi Trasporti.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette