Home Padovano Valerio: alcune cose positive, altre meno Recaldin: Lega e civica, stimolo a...

Valerio: alcune cose positive, altre meno Recaldin: Lega e civica, stimolo a far bene

Un bilancio sostanzialmente “neutro” quello del consigliere all’opposizione Carlo Valerio, che consegna all’esecutivo locale una sorta di pagella. Positivo, secondo il capogruppo dei moderati “il cambio di atteggiamento generale rispetto al recente passato”; sbilanciato il versante della comunicazione che privilegia “gli aspetti folcloristici come fiere, feste e sagre, che purtroppo non sono gratis per le casse del Comune”; abbastanza bene “la revisione del personale del Comune, ma bisognerà ridistribuire molto meglio i carichi di lavoro tra settori diversi”.
Rimandati gli assessori. “Alcuni— evidenzia l’ex sindaco – agiscono un po’ troppo sopra le righe, talmente onnipresenti da rischiare di oscurare il sindaco e il resto della giunta”. Quanto all’azione amministrativa, Valerio definisce “poco coraggiose” le azioni di modifica del bilancio “ancora troppo appiattito sulla versione poco politica preparata dal Commissario Prefettizio. Maldestra, in particolare, la gestione delle esenzioni Imu sulle seconde case affidate a familiari addirittura non commentabile l’uso dell’enorme gettito delle multe, quasi tutte sulla Strada dei Vivai: un’mministrazione seria non può stare in piedi con le multe”. “Siamo solo all’inizio — conclude Valerio – di sicuro svolgeremo correttamente il nostro ruolo di stimolo e controllo”.
“Sei mesi sono troppo pochi per dare un giudizio obbiettivo” . Così il capogruppo della Lega e della civica Forza Piove, Andrea Recaldin, “sarebbe come parlare di scudetto dopo poche partite di campionato. Preferisco concentrarmi invece sulle istanze che Lega e civica hanno portato all’attenzione dell’amministrazione”. La questione “sicurezza” in primis, tornata in primo piano e trattata come priorità. “Evidentemente — dice Recaldin – il nostro spunto era corretto, come corretta è stata la ricognizione dei punti critici della città per la mobilità dei disabili”.
Il capogruppo si dice soddisfatto sul risultato dell’ospedale: “possibile grazie il lavoro di ogni componente politica, una partita che sembrava persa in partenza e che invece, in Regione, è stata riportata ad un livello migliore”. A questo risultato si aggiunge quello contro la proliferazione delle slot machine e quella sul comodato d’uso gratuito dell’abitazione ai figli, “la cui portata — rimprovera il leghista – è stata però ridotta da una timorosa amministrazione”. “Per giudicare con maggiore obiettività — conclude Recaldin – meglio attendere tempi più lunghi, quando si inizierà ad affrontare temi importanti e l’euforia iniziale sarà superata”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette