Home Padovano Conselvano il nuovo ecocentro migliora la percentuale di differenziata

il nuovo ecocentro migliora la percentuale di differenziata

Ormai da due anni la gestione rifiuti del Comune di Tribano ha cambiato rotta e i risultati non sono mancati. Il primo dato da mettere in evidenza è il miglioramento della percentuale di raccolta differenziata. Nel 2010 la percentuale era ferma al 66,9%, mentre nel 2012 è stato raggiunto il traguardo del 72%. Un dato questo che pone ovviamente il Comune di Tribano tra quelli “ricicloni” d’Italia e rompe il muro simbolico del 70 per cento. Il Comune conta 1.753 utenze domestiche e 193 utenze non domestiche. Nel 2012 sono stati raccolti 347.910 kg di rifiuto verde, 138.000 kg di vetro, 231.710 kg di carta e cartone, 137.360 kg di plastica e lattine. Ben diversi i dati riferiti al 2010 con 444.900 kg di rifiuto verde, 131.060 kg di vetro, 278.300 kg di carta e cartone, 143.890 kg di plastica e lattine. Risultato reso possibile grazie alla diminuzione della percentuale di rifiuto secco e ad una riorganizzazione del calendario della raccolta. Il 2014 è iniziato anche con l’inaugurazione del nuovo ecocentro comunale, disponibile esclusivamente per i cittadini di Tribano e Pozzonovo. L’ecocentro si trova in viale Germania, in zona artigianale e con orari di apertura validi tutto l’anno: il martedì mattina dalle 8 alle 12, il giovedì pomeriggio dalle 14 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 18. Per conferire i rifiuti bisognerà qualificarsi tramite con un documento d’identità e una bolletta rifiuti. Si potranno portare: rifiuti ingombranti, apparecchiature elettriche ed elettroniche, lampade, tubi al neon, cellulari e piccoli elettrodomestici, cartucce e toner esauriti, olii alimentari e minerali, vetro e plastica, carta e cartone, legno, metallo, farmaci e medicinali scaduti, batterie, pile esaurite, sfalci, foglie e potature, pneumatici. Non saranno accettati invece secco e umido, eternit e rifiuti inerti.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette