Home Padovano Marino Zenna candidato del centrosinistra

Marino Zenna candidato del centrosinistra

Il centrosinistra scioglie con anticipo le riserve e presenta il proprio candidato per le elezioni amministrative del prossimo 25 maggio 2014. Sarà Marino Zenna a guidare, infatti, la colazione che tenterà di ribaltare gli equilibri di Villa Foscarini Erizzo e succedere a Fiorella Canova nella carica di sindaco. Pontelongano doc, Marino Zenna ha 60 anni e da qualche anno è in pensione dopo essere stato un dipendente dello zuccherificio.
La candidatura è frutto della decisione unanime e compatta della lista civica Pontelongo 2000 che da quasi quindici anni e tre tornate elettorali ha l’obiettivo di tentare di rappresentare le istanze riformiste dei pontelongani.
Attualmente consigliere comunale di minoranza, la candidatura a primo cittadino rappresenta per lui la naturale conseguenza di un percorso politico amministrativo che l’ha già visto essere assessore dal 1999 al 2004 con il sindaco Roberto Franco e ricoprire, dal 2004 al 2009, la carica di vicesindaco durante il mandato di Federico Ossari. Ed è proprio Ossari, capogruppo di Pontelongo 2000, a spiegare le ragioni di questa scelta. “Si tratta di una decisione compatta e convinta di tutto il gruppo – spiega – che ha individuato in Marino, uomo di esperienza oltre che di rara generosità e lealtà, la figura più idonea per tentare di ritornare ad amministrare il paese”.
Marino Zenna, da parte sua, è già pronto e con le idee chiare. “Vogliamo tornare ad amministrare soprattutto rispondendo – dice – alla domanda di vicinanza dell’ente locale rispetto ai bisogni delle persone. Lanceremo idee nuove per progettare e costruire il futuro della nostra comunità. Sarà un programma costruito e condiviso con i cittadini, frutto del dibattito e del confronto e con il contributo delle idee di tutti”.
“In tutti questi anni di attività pubblica e amministrativa – aggiunge l’aspirante sindaco – ho sempre lavorato sodo, ottenendo risultati significativi. Esempi ne sono l’introduzione della raccolta differenziata, il trasporto delle barbabietole via ferrovia, la creazione della Festa della Dolcezza e la gestione del problema delle antenne”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette