Home Padovano Adesione “movimentata” di Piove al Consorzio Padova sud

Adesione “movimentata” di Piove al Consorzio Padova sud

Bagarre in consiglio comunale: è passata, tra le polemiche, l’adesione al Consorzio Padova Sud.
Il Comune di Piove di Sacco ha deciso di aderire “con riserva” al nuovo ente che si occuperà, d’ora in avanti, della gestione e della raccolta dei rifiuti urbani, lasciando fino al 2015 le proprie quote al Bacino Padova 4. L’amministrazione sostiene che alla base del trasferimento delle funzioni vi dovrebbe essere una convenzione, e quindi ha deciso di procedere alla ratifica della cessione del contratto dal Bacino al Consorzio.
Non hanno partecipato al voto i consiglieri di minoranza. Il capogruppo della Lega, Andrea Recaldin, ha lasciato l’aula, in polemica con il sindaco Davide Gianella. L’esponente del Carroccio ha criticato la modalità con cui è stata gestita l’intera faccenda, evidenziando come, su cinquanta Comuni chiamati ad aderire al Consorzio, solo Piove di Sacco ha espresso una volontà politica differente, approvando un documento proprio e mancando quindi qualunque pianificazione territoriale.
Minimizza il primo cittadino, secondo il quale, l’opposizione starebbe montando un caso inesistente. La delibera è poi passata con i voti della maggioranza.
Il Bacino Padova Sud è un ente di secondo livello, nato sulle ceneri di Bacini Padova 3 e 4 e che in questi mesi sta completando un’operazione iniziata nel 2011, che dovrebbe consentire di uscire dalle difficoltà di gestione dei due Bacini, commissariati dalla Regione in attesa di una riforma, in materia di rifiuti, che ancora non è arrivata.
Sono una cinquantina i Comuni a sud di Padova chiamati a votare nei rispettivi consigli comunali l’adesione al Consorzio. Un passaggio pressoché obbligato (l’alternativa è quella che il Comune prenda a gestire il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti) ma che a Piove di Sacco non ha mancato di sollevare polemiche.
Ancora una volta tra Gianella e Recaldin.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette