Home Rodigino Asporto rifiuti, le cose forse non cambieranno per tutto il 2014

Asporto rifiuti, le cose forse non cambieranno per tutto il 2014

Le proteste e le polemiche contro Ecoambiente non sembrano destinate a placarsi in breve tempo. Dopo le assemblee organizzate in vari comuni della provincia, dopo i vari comunicati e le prese di posizione di numerose amministrazioni contro le nuove scelte operate dall’azienda che si occupa di rifiuti, la situazione sembra comunque non riuscire a stabilizzarsi. In molti lamentano il non adeguamento della tariffa al nuovo servizio, oggettivamente inferiore. Secondo Ivan Dall’ara, sindaco di Ceregnano, Rovigo fa la parte del leone. Matteo Zangirolami, assessore alle partecipate del comune di Rovigo durante l’ultima assemblea sembrerebbe aver ribadito che per “il 2014 difficilmente ci potranno essere variazioni, vale dire che fino al termine del 2014 continuerà il disservizio”. Dunque tutto l’opposto di quanto si aspettava il sindaco di Ceregnano, Dall’ara, che invece aveva chiesto un pronto intervento da parte dell’ente per ridiscutere il servizio e la sua sistemazione. Anche per il Comune di Occhiobello il tema di una pronta risoluzione era nelle attese e nell’ipotesi contraria, addirittura si è parlato di penali da porre in essere”. Per spiegare la difficile situazione, Dall’ara si avvale di una metafora: “lampante dei servizi di Ecoambiente. L’anno scorso andavi al ristorante, mangiavi un pasto completo e pagavi 30 euro: nel 2014 paghi ancora 30 euro ma non ti portano il secondo. Senza contare che dal 2012 al 2013 il costo rifiuti per il Comune è aumentato di oltre un terzo, in barba allo sbandierato concetto di efficienza, efficacia ed economicità”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette