Home Veneziano Cavarzere Sì alla Ztl in centro storico

Sì alla Ztl in centro storico

Un Consiglio Comunale aperto dai toni piuttosto accesi si è svolto lo scorso 8 aprile dal momento che è stato affrontato il tema della Ztl e dell’installazione delle telecamere in centro storico. Con l’avvallo dell’opposizione i commercianti hanno chiesto di rimandare la discussione poiché ritengono che tale decisione possa fortemente danneggiare le attività economiche già pesantemente colpite dalla crisi.
Alla seduta del Consiglio erano presenti anche i ristoratori e gli operatori della pescheria al minuto. La minoranza ha cercato di riassumere tutte le istanze delle categorie presentando una risoluzione che è stata bocciata. E’ stata invece approvata una mozione presentata dalla maggioranza in cui si ribadisce la necessità di procedere con la Ztl e le telecamere non tralasciando però di aumentare i parcheggi disponibili, diminuire le tariffe, migliorare il servizio di trasporto pubblico e creare, in sinergia con tutte le realtà economiche, un calendario di eventi per rendere il centro un polo d’attrazione unico.
Grazie a queste proposte è stato deciso di organizzare alcuni tavoli tecnici per poter concertare la migliore soluzione tenendo conto delle realtà economiche tra cui Ascom, Confesercenti, i rappresentati della pescheria al minuto e i ristoratori.
Nel primo incontro, svoltosi lo scorso 28 aprile, erano presenti il vicesindaco Maurizio Salvagno e il comandante della polizia locale, Michele Tiozzo.
“L’obiettivo dell’amministrazione comunale — ha ribadito il vicesindaco – è di lasciare le auto fuori dal centro storico. Dobbiamo lavorare su questo e rendere più vivibile il centro. Siamo disposti a concordare con i commercianti le azioni più opportune e attendiamo di capire quali vada loro meglio”.
In linea con la mozione approvata in Consiglio su proposta della maggioranza sono state avanzate alcune ipotesi tra cui quella di prevedere un servizio di bus navetta tra il centro e i parcheggi limitrofi e di rimborsare il costo del parcheggio se si spende una determinata cifra nel negozio che aderisce a tale iniziativa.
Si è poi discusso sull’arredo urbano, sulla necessità di adeguare i plateatici per un miglioramento estetico della città e sull’urgenza di rivedere tutta la cartellonistica perché troppo spesso camper o autobus vagano per il centro storico noncuranti dei limiti esistenti. Il prossimo appuntamento è stato fissato a metà maggio per consentire ai commercianti di poter scegliere la soluzione più opportuna da portare avanti.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette