Home Padovano Conselvano Sfida a quattro fra quarantenni

Sfida a quattro fra quarantenni

E’ sempre stato uno dei comuni del conselvano più espressivi a livello politico e anche in questa tornata elettorale Agna offrirà al popolo dei votanti la possibilità di scegliere tra ben quattro candidati consiglieri: Stefano Padoan, Alberto Moretto, Gianluca Piva e Massimo Magagna. “Più forza per Agna con l’Unione” è la dicitura con cui ha deciso di presentarsi il candidato Stefano Padoan, 49 anni, responsabile in una azienda, sposato, attuale assessore e vice sindaco dell’amministrazione uscente. La lista vede la presenza di quattro componenti dell’attuale maggioranza e un gruppo di nuovi aspiranti consiglieri, in prevalenza donne. “Date le particolari circostanze economiche e sociali in cui il paese versa, abbiamo focalizzato il nostro programma in azioni concrete verso persone, famiglia e comunità- spiega Padoan- Riteniamo che la partecipazione all’Unione dei Comuni del Conselvano costituisca il valore aggiunto per raggiungere gli obbiettivi prefissati”. Massimo Magagna si presenta con la lista “Agna solidale” ed è appoggiato dal Pd. Magagna ha 42 anni, originario di Pontelongo, vive ad Agna da sette anni, sposato e padre di una bimba, lavora presso un’importante multinazionale della zona. “Il gruppo di amici che propone la mia candidatura proviene da diverse appartenenze politiche, sociali ed aggregative- spiega Magagna- e si riconosce idealmente nei principi e negli obbiettivi propri del riformismo democratico di ispirazione laica e cattolica. Noi proponiamo che la nostra azione amministrativa sia la più trasparente possibile, che dia ascolto a tutti i cittadini del comune e li renda sempre più attivi e partecipi alla gestione e all’organizzazione della realtà comunale. Tutto questo lo si vede da come è composta la lista dei candidati: metà uomini e metà donne”.
Alberto Moretto, 40 anni, sposato e padre di due figli si ricandida con la lista “Rinnoviamo Agna” e dice di voler portare a compimento la sua nuova missione: “Vogliamo mettere l’amore che abbiamo per il nostro paese al servizio della difesa e del progresso per rendere Agna un posto dove è bello vivere. Per questo vogliamo promuovere un paese a dimensione umana, che faciliti la vita alle famiglie, che crei spazi ed opportunità per i ragazzi ed i giovani, che agevoli la vita degli anziani. Noi intendiamo mettere al centro le persone con le loro competenze. Il nostro progetto si propone di promuovere, nella nostra comunità, una forte spinta al rinnovamento sia della politica che della classe amministrativa. Vogliamo un comune protagonista, che sia in contatto ed in ascolto con i cittadini al fine di individuare i loro bisogni e risolvere le loro richieste”. Gianluca Piva, quarant’anni appena compiuti, sposato e papà di due bambini, imprenditore e assessore uscente, si candida con la lista “Agna Responsabile” impegnandosi a mettere il cittadino al primo posto. “Il nostro ruolo e’ di stare in mezzo alla gente, a stretto contatto con tutti, per ascoltare e dare una mano, come sto facendo personalmente da cinque anni a questa parte. Chi amministra ha una grande responsabilità, nel mettere in atto progetti che possono influenzare il tenore di vita dei suoi concittadini e nel disegnare il comune che lascerà ai nostri figli, per questo chi si prende questo impegno deve dedicare anima e corpo al bene pubblico ed essere sempre al servizio degli altri, senza dimenticare che un sindaco è eletto dai cittadini che sono il bene primario di una comunità. Le nostre priorità saranno l’assistenza sociale, la famiglia, i giovani, gli anziani e le persone bisognose, politiche a sostegno del lavoro e delle attività produttive, la sicurezza e l’ordine pubblico con una collaborazione attiva con le forze dell’ordine del territorio, la messa in sicurezza della viabilità e la riqualificazione delle aree sportive”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette