Home Padovano Padova Nord Sfida a quattro per il municipio

Sfida a quattro per il municipio

Sfida a quattro alle elezioni amministrative. Michele Schiavo, 48 anni, impiegato, impegnato nel volontariato e assessore all’ambiente uscente, è il candidato sindaco del centrosinistra. Schiavo si presenta con il programma “viviAmo il futuro” ed è sostenuto oltre che da Pd anche da Sel e Lista Civica per Cadoneghe. Schiavo era scelto alle primarie dal 67% dei 1.249 elettori di Cadoneghe che hanno espresso la loro preferenza alle primarie. Il programma, intitolato “ViviAmo il futuro”, è il frutto di un lavoro condiviso e di un confronto sui vari punti con i partiti, i candidati e i movimenti civici.
«Occorre lavorare per migliorare la qualità della vita nella nostra città — afferma Schiavo —. Nonostante il preoccupante contesto di difficoltà economica globale, Cadoneghe è riuscita a fare del proprio territorio un luogo accogliente, solidale, equo, dotato di servizi e infrastrutture, virtuoso nel bilancio, rispettoso dell’ambiente, capace di essere protagonista e di raccogliere le sfide della società interculturale. Intendiamo seguire questa strada avviata dalla precedente amministrazione continuando a vedere come centro dell’operato amministrativo il cittadino, tutelato come persona e come lavoratore, assicurando la parità di genere che si raggiunge con attente politiche dei servizi e di attenzione alla famiglia, al tempo di cura dei più anziani, alla residenzialità del lavoro, per una città che lavora coesa, gestisce civilmente i beni di cui si è dotata, realizza i progetti in cui ha avuto il coraggio di credere.
Sfidante diretto di Schiavo è Giorgio Bresquar, con la civica “Futuro Comune”. Quarantacinque anni, sposato e padre di due figlie, a Cadoneghe è noto specialmente per essere stato per oltre un decennio il presidente del Basket Castagnara e aver gestito i principali impianti sportivi comunali. Laureato in Scienze motorie, oltre a lavorare come direttore marketing della Verde Sport (la parte sportiva del Gruppo Benetton), si è occupato di marketing, pubblicità e formazione anche all’estero.
Con tre liste di appoggio Bresquar diventa l’antagonista principale di Schiavo. Nel programma c’è l’integrazione tra scuola e attività motoria, ai livelli degli standard dei paesi europei, sicurezza, riordino dei trasporti, servizi sociali più numerosi e funzionali, riassetto urbanistico, con un vero e proprio ammodernamento, grazie anche allo sfruttamento delle energie alternative. Ad appoggiare Bresquar anche la lista dell’assessore Silvio Cecchinato (al quale il sindaco uscente Mirco Gastaldon qualche settimana fa aveva ritirato le deleghe) “L’argine dei valori”. Bresquar ha anche di il sostegno di “Insieme per Cadoneghe” guidata da Paolino Beccaro (consigliere di maggioranza, da tempo critico verso i suoi) che riunisce esponenti di varie categorie e formazioni, tra cui la Lega.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette