Home Padovano Padova Nord Nuovo iper, le ragioni del sì

Nuovo iper, le ragioni del sì

Tra i cittadini che sostengono il buon operato degli amministratori locali vigontini c’è chi prende la parola per spiegare le ragioni delle scelte amministrative legate a temi strettamente attuali per il territorio e la popolazione. Uno di questi è Paolo Bordignon, ex candidato alle scorse elezioni politiche comunali del 2012 con la lista Udc, e residente a Peraga di Vigonza. Abbiamo intervistato il signor Bordignon per avere un punto di vista diverso sulla questione della nuova costruzione del supermercato dei F.lli Lando, tema molto dibattuto, del quale ci siamo occupati ampiamente nelle scorse edizioni . “Sono a favore del nuovo ipermercato Lando a Vigonza — ci racconta Bordignon — perchè credo che in un momento lavorativamente critico come quello che stiamo vivendo, sia assolutamente positivo che una grande azienda riesca a creare nuovi posti di lavoro in un’area rurale, come quella in cui dovrebbe essere costruita la nuova struttura. Da quanto ricordo, la zona dei F.lli Lando a Vigonza era stata precedentemente destinata all’azienda di supermercati Ipercoop, e quindi tutta la diatriba creatasi attorno alla tutela degli spazi verdi non vi ha ragione di esistere, soprattutto perchè il territorio rurale circostante è un’area prevista dal piano di espansione sul produttivo”.
Anche sullo scandalo della questione autovelox portato alla ribalta dalla trasmissione televisiva mediaset “Le Iene”, Paolo Bordignon ha espresso la sua opinione: “Gli autovelox sono utili per la società vigontina. Queste attrezzature sono degli ottimi dissuasori di velocità e nonostante possano anche non essere in funzione 24ore su 24, fanno sì che le macchine rallentino e gli automobilisti prestino più attenzione quando percorrono le strade cittadine delle piccolo frazioni di Vigonza. Nonostante ciò vorrei sottolineare che non difendo l’acquisto e il costo totale dei limitatori di velocità, perchè non ne sono a conoscenza, ma vista l’utilità sociale che riescono ad ottenere, ritengo sia realmente un prodotto per lo meno valido ed efficiente”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette