Home Rodigino Rimpasto di giunta per rafforzare la maggioranza

Rimpasto di giunta per rafforzare la maggioranza

Ennesimo rimpasto di giunta per Piva. Dopo la consegna delle dimissioni, poi ritirate, sembra che il primo cittadino di Rovigo sia riuscito, al momento, a trovare la quadra della sua maggioranza. In compenso il consenso popolare sembra essere bassissimo: troppi rimpasti, troppi cambiamenti, troppa attenzione ai ruoli e poca ai problemi dei cittadini, sono alcune delle critiche più comuni che vengono mosse contro l’amministrazione. L’ultimo consiglio comunale è stato sicuramente interessante ed utile a capire le nuove collocazioni.
Il presidente Avezzù ha presentato il nuovo consigliere Michele Capanna, in quota Lega Nord, subentrato al posto del neo assessore Simone Bedendo. Capanna si è appellato al sindaco chiedendo di farsi “garante della conclusione di questa crisi” e auspicando “che questa maggioranza provveda a mettere mano a iniziative per la città” perché “i cittadini sono stufi di questa situazione e noi consiglieri vogliamo dare loro risposte concrete”. Grazie anche ai militanti della Lega per Tosi, Piva prende le distanze dal Forza Italia di Marangon, Mainardi e Gasparetto per sposare l’altra linea forzista, quella di Bimbatti ed Isi Coppola.
Gli assetti, ad oggi, alla luce di quella che è l’ex maggioranza, appaiono abbastanza chiari: Michele Brusaferro, Valter Roana e Nicola Settini hanno lasciato la maggioranza. Continuano a far parte del gruppo misto, invece, Michele Martinello e Alessandro Zanforlin d’Isanto. I consiglieri non aderenti ad alcun gruppo sono dunque Renzo Bellinello, Valter Roana, Giuseppe Scaramozzino, Nicola Settini, Monica Nale e Vani Patrese. Nel Pdl rimangono Paolo Avezzù, Giacomo Sguotti, Claudio Boreggio, Claudio Paron e Rinaldo Salvan. Per quanto riguarda invece la Lega Nord, al fianco di Piva rimangono Antonello Contiero e Michele Capanna. Per la lista “!Una squadra per il cambiamento” rimane Michele Brusaferro. Renzo Ongano lascia l’ex Pdl pur continuando a ritenersi un uomo della maggioranza. Renzo Bellinello, invece, lascia la Lega per entrare in Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale.
Roana reputa sconsiderata la scelta del primo cittadino di puntare sull’asse Lega-Coppola e non capisce come il sindaco possa permettersi di “perdere in un colpo solo oltre duemila voti”.
Qualunque siano gli assetti, e qualunque saranno gli scenari futuri, di certo c’è che la nuova maggioranza dovrà lavorare sodo per riacquistare la fiducia del cittadini.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette