Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Stra, Cacciavillani eletta sindaco

Stra, Cacciavillani eletta sindaco

Caterina Cacciavillani, candidata della lista civica “Insieme”, è il nuovo sindaco. Questo è l’esito delle elezioni comunali svoltesi il 25 maggio scorso. Al voto si sono recati 4436 votanti dei 6018 aventi diritto con una percentuale pari al 73,71%. Il seggio dove c’è stata l’affluenza maggiore è stato il numero 6 a San Pietro di Stra con l’80,21% mentre il più basso il numero 1 a Stra con il 67,24%. Il voto ha segnato due eventi storici: per la prima volta a Stra c’è un sindaco donna e per la prima volta una lista civica, che ha l’appoggio del centrosinistra, riesce a vincere le elezioni comunali. Caterina Cacciavillani, 54 anni medico di medicina generale e capogruppo uscente di opposizione, ha ottenuto 1916 voti, pari al 44,76%, avendo la meglio su Maricla Sartori, vicesindaco uscente e candidata della lista “Crescere è Futuro” con 1600 voti (37,28 %) e su Sandro Tolin “Movimento 5 Stelle” con 764 voti (17,85%). La vittoria di Caterina Cacciavillani si è concretizzata nei seggi numero 1 (287 voti contro 230 di Sartori), numero 2 (268 voti contro i 183 di Sartori), numero 4 (276 voti contro i 220 di Sartori), numero 5 (282 voti contro i 196 di Sartori), numero 6 (341 voti contro i 280 di Sartori). Nei seggi 3 e 7 a primeggiare è stata Maricla Sartori ma con un vantaggio di poco più di una decina di voti su Caterina Cacciavillani. Lo spoglio è iniziato lunedì 26 magg e da subito giungevano notizie confortanti per l’esponente della lista civica “Insieme” che attendeva fuori dalle scuola elementare di Stra dove erano ospitati i seggi. Dopo circa tre ore è giunta la conferma della vittoria di Caterina Cacciavillani con membri della lista e cittadini che sono giunti per congratularsi con il nuovo sindaco. Si è assistito ad un brindisi di gruppo, ad abbracci e vigorose strette di mano per festeggiare la vittoria elettorale. “Sono molto emozionata – ha spiegato Caterina Cacciavillani – sono consapevole che abbiamo una grande responsabilità e ci attiveremo per esercitarla. Adesso ci metteremo al lavoro per dare una scossa al comune”. A congratularsi con Caterina Cacciavillani è giunto anche il marito con i figli, il papà, l’avvocato Ivone Cacciavillani e il sindaco di Fossò Federica Boscaro. Nei giorni successivi moltissime sono stati le felicitazioni giunte a Cacciavillani che ha ricevuto centinaia di telefonate, mail, messaggi sul telefonino e nella propria pagina Facebook. Il neosindaco però già il giorno successivo all’elezione si era recato in municipio per iniziare il suo compito istituzionale. Nei primi giorni di mandato Caterina Cacciavillani si è incontrata con il segretario comunale, con il dirigente e con i responsabili degli uffici comunali. Tra i primi provvedimento c’è stato il blocco dei telefonini di servizio per sindaco e assessori e la decisione di esporre fuori dal municipio la bandiera italiana e quella europea. Insomma un risultato storico quello di Stra che si affianca a quello della riconferma del sindaco di centrosinistra a Camponogara Gianpietro Menin.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette