Home Veneziano Miranese Nord La nuova squadra di Checchin

La nuova squadra di Checchin

Silvano Checchin vara la sua seconda giunta, a dodici giorni dal ballottaggio che lo ha consacrato sindaco per un secondo mandato. Squadra a cinque, con conferme e novità: riconfermati Busatta, Mainardi e Chinellato. Novità: Ditadi e Rosanova in giunta da esterna perché non eletta. Ha 33 anni, impiegata in banca, attiva nel volontariato, era candidata con la civica “Impegno e Solidarietà”. Tre donne e due uomini, tre del Partito Democratico e due delle civiche che sostenevano Checchin, tre della vecchia giunta, due nuove leve. Ecco di cosa si occuperanno: Stefania Busatta sarà ancora vicesindaco e seguirà le Politiche dell’ambiente e tutela del territorio, Sport, Associazionismo e volontariato, Città metropolitana, Unione dei Comuni. Loredana Mainardi torna a occuparsi di Pubblica istruzione, Biblioteca e Cultura, Legalità e diritti del cittadino, Asilo nido, Pari opportunità. Anche Gianpier Chinellato mantiene le deleghe del primo mandato: Lavori pubblici, Viabilità e Trasporti, Commercio, Attività produttive. Emanuele Ditadi seguirà Programmazione e Bilancio, Patrimonio, Informatizzazione dei servizi, Innovazione, Semplificazione, Procedimenti e contenzioso, Personale. Laura Rosanova sarà assessore ai Servizi sociali, Politiche della famiglia, Politiche per la terza età, Politiche per la casa. Tutti gli altri referati restano in capo a Checchin, compresa l’Urbanistica, le Politiche giovanili, la Sicurezza e la Protezione civile, che eventualmente il sindaco potrà conferire con qualche delega ai consiglieri, in un secondo momento. Giunta presentata nel Consiglio comunale di insediamento, il 26 giugno, che ha visto l’entrata nel parlamentino locale, al posto dei consiglieri nominati assessori, delle giovanissime Manuela Margiotta e Marzia Marastoni, con l’ex assessore Riccardo Da Lio, tutti del Pd. Dentro anche Anna Malvestio della civica “Spinea con Silvano Checchin”, a occupare il posto lasciato da Chinellato. Checchin ha sottolineato, prima ancora delle scelte fatte in giunta, proprio il ringiovanimento del Consiglio comunale, uno dei più giovani della storia di Spinea, con tantissimi under-35. Non sono in realtà mancati alcuni piccoli malumori, e a testimoniare un certa differenza di vedute c’è anche la lunga gestazione di una giunta che doveva nascere sotto il segno della continuità, quindi senza grandi scombussolamenti. Checchin tuttavia sminuisce e si appresta a iniziare il suo secondo mandato con lo stesso spirito del primo.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette