Home Veneziano Miranese Sud Acqua, ecco le fontane tecnologiche

Acqua, ecco le fontane tecnologiche

Ambiente e sostenibilità, senza rinunciare alla qualità. A Spinea è stata inaugurata nelle scorse settimane la prima fontana tecnologica, per fornire ai cittadini acqua microfiltrata, disponibile sia naturale che gassata. Arriva così in città la prima delle preannunciate “casette dell’acqua” e Spinea è il primo comune a dotarsi di questi dispositivi nel comprensorio. La novità è che si tratta di acqua pubblica, proveniente dell’acquedotto. Il moderno erogatore è stato inaugurato in Viale Viareggio, di fronte l’estetica Lubin. Ci sarà presto anche un altro punto di erogazione, in via Matteotti, di fronte al Bar Centrale. “Si tratta di un’idea per promuovere la qualità e la sicurezza dell’acqua pubblica — spiega l’assessore all’Ambiente e vicesindaco Stefania Busatta — queste fontane tecnologiche permettono di ridurre il consumo e lo smaltimento delle bottiglie di plastica, ma anche consentono di ridurre le emissioni inquinanti dovute al trasporto dell’acqua in bottiglia”. Altro fronte, questo, su cui Spinea è impegnata da diverso tempo: “Grazie all’impegno di tutti i cittadini, nel 2013 abbiamo ulteriormente migliorato la raccolta differenziata dei rifiuti, superando abbondantemente la soglia del 75 per cento — continua Busatta — ma ora dobbiamo anche cercare di diminuire la quantità di rifiuti prodotti. Le due nuove fontane tecnologiche permettono proprio questo”. La fontana eroga infatti sia acqua microfiltrata sia naturale, sia gasata, sempre gradevolmente fresca. Ogni mese, il Pro Acqua Cit, questo il nome del distributore installato, eroga una media di 45 mila litri d’acqua, risparmiando quindi lo smaltimento di ben 30 mila bottiglie di Pet, per 1.200 chilogrammi di plastica. Di conseguenza si riduce l’immissione in atmosfera di 250 chilogrammi di anidride carbonica per la produzione di queste bottiglie e altri 1.150 chilogrammi di Co2 vengono risparmiati dalla loro mancata movimentazione su gomma. L’acqua è disponibile a un costo limitato: 5 centesimi al litro. Per farne conoscere e sperimentare l’utilizzo tuttavia, nei primi giorni l’acqua è stata erogata gratis. Da alcuni giorni è anche possibile utilizzare tessere precaricate, disponibili nelle principali edicole: in quella di Piazza Cortina, di via Matteotti-Piazza Marconi, la tabaccheria di viale Sanremo e quella di Piazza Rosselli. Secondo il Comune: “Chi utilizza Pro Acqua City realizzerà tre azioni importanti: apprezza la propria acqua cittadina che non ha nulla da invidiare all’acqua in bottiglia, risparmia molta plastica che non finirà in discarica (diminuiscono i costi di smaltimento) e risparmia perché l’acqua della nuova fontana ha un costo di appena 0,05 euro al litro”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette