Home Padovano La conferenza dei sindaci della Saccisica si dà obiettivi e priorità

La conferenza dei sindaci della Saccisica si dà obiettivi e priorità

Una forma stabile di coordinamento dei programmi e delle azioni delle rispettive amministrazioni comunali, per promuovere e favorire lo sviluppo socioeconomico dell’area Piovese, affrontare unitariamente le problematiche comuni, migliorare la concertazione e l’integrazione delle azioni e dei servizi pubblici.
Questi gli obiettivi alla base della Conferenza dei sindaci della Saccisica, il nuovo organismo istituzionale di coordinamento delle politiche e dei programmi delle nove amministrazioni comunali coinvolte.
E quindi i Comuni di Arzergrande, Brugine, Codevigo, Correzzola, Legnaro, Polverara, Pontelongo, Sant’Angelo oltre, ovviamente, Piove di Sacco, ente capofila.
Il documento entro settembre arriverà al tavolo dei consigli comunali di tutti i Comuni del comprensorio per la sua discussione e approvazione.
La conferenza si riunirà con cadenza mensile, ad assumerne la presidenza sarà il sindaco del Comune di Piove di Sacco, scaduto il triennio si passerà ad una nuova elezione.
Diverse le funzioni del nuovo organismo. La conferenza individua gli obiettivi strategici per lo sviluppo del territorio; definisce le posizioni comuni delle amministrazioni nell’ambito della programmazione sociosanitaria regionale; analizza le problematiche comuni e ne ricerca soluzioni; è sede di raccordo politico, strategico e funzionale in ordine all’ottimale svolgimento delle funzioni e dei servizi comunali e, al lato pratico, si occupa della concertazione e del coordinamento preventivo degli interventi da candidare all’ottenimento di benefici finanziari pubblici.
“È un punto di partenza per iniziare a lavorare insieme in modo coordinato — ha spiegato il sindaco Davide Gianella — rappresenta quindi un valido strumento, già adottato in altre realtà, utile ad indirizzare gli sforzi verso un obiettivo comune”.
“Non sarà un poltronificio – ha assicurato il primo cittadino – la partecipazione alle sedute è assolutamente gratuita e l’istituzione di questo nuovo organismo non andrà a pesare sul bilancio dei Comuni che ne faranno parte”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette