Home Rodigino Delta La scuola di Fornaci a rischio chiusura

La scuola di Fornaci a rischio chiusura

E’ un destino ancora incerto quello che caratterizza il futuro della primaria di Fornaci a Porto Viro. Sta di fatto che per l’anno scolastico 2014-2015 il plesso sarà congelato. A poco sono valsi gli incontri organizzati dall’amministrazione per far tornare i genitori sui propri passi iscrivendo i figli alla scuola del quartiere di residenza. Alla luce di nessun bambino iscritto alla classe prima, e con un numero di otto alunni che assieme compongono una pluriclasse di quarta e di quinta, la scelta per l’anno scolastico che comincerà a settembre è stata infatti di congelare l’istituto riproponendo la questione in vista dell’anno 2015-2016. Nel frattempo gli otto bambini, che potranno usufruire di pulmino gratuito, saranno trasferiti al plesso di Taglio di Donada, dove seguiranno le lezioni delle materie principali suddivisi per classi, mentre manterranno le pluriclassi per le materie secondarie. L’intento, come espresso dal sindaco Thomas Giacon è ora quello di porre particolare attenzione all’asilo di Fornaci. Da agosto il Comune si occuperà della manutenzione esterna, mentre di quella interna sarà compito del comprensivo. Da settembre, l’amministrazione con il gruppo parrocchiale e quello dei genitori si attiverà per creare una nuova prima classe a Fornaci per l’anno scolastico 2015-2016 garantendo un minimo di iscritti di 15 bambini.
Sarà una cooperativa bresciana, Consorzio coeducare, a gestire l’asilo pubblico La Coccinella dal 1 settembre 2014 al 31 luglio 2015. L’ssegnazione è avvenuta con gara d’appalto a cui hanno partecipato quattro aziende, nessuna polesana. Per il servizio la Giunta ha stanziato un importo di oltre 750.000 euro. Altri 34mila euro sono stati stanziati come acconto per la scuola materna Santa Maria assunta, la Maria Arcangeli e la Maria Immacolata poi, nel corso dell’anno scolastico verrà effettuato un saldo su cui c’è già un impegno di spesa di 49.500 euro.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette