Home Rodigino Adria Pro Loco infaticabile: si scommette sempre sul futuro tra cultura e tradizione

Pro Loco infaticabile: si scommette sempre sul futuro tra cultura e tradizione

Un autunno ricco di iniziative con la pubblicazione di un “Numero Unico 2014” dedicato alla storia di Adria, la realizzazione del “Concorso Nazionale di Pittura Via Ruzzina” e la presentazione di una mini guida turistica della città.
Si tratta del programma autunnale dell’associazione Pro Loco di Adria che dopo il successo della rassegna estiva “Teatro in Giro 2014” pensa alle nuove manifestazioni. A svelare alcune anticipazioni sulle iniziative di settembre è Letizia Guerra, presidente della Pro Loco: “Il 13 agosto con “Le Donne Gelose” di Carlo Goldoni in scena a Valliera, si conclude con successo la nostra rassegna teatrale estiva giunta al 20° anniversario. Devo dire che abbiamo avuto un buon seguito di pubblico, anche perchè l’iniziativa ha toccato le frazioni adriesi e si è inserita nelle varie feste di paese valorizzando, come nell’occasione di “Cena a Teatro” presso l’Ostello Amolara, l’enogastronomia del territorio”. “Quest’anno – Continua la Guerra — il Numero Unico, pubblicazione gestita dal 1966 da Pro Loco per divulgare la storia e le tradizioni di Adria, conterrà contributi che riguardano Adria in un arco temporale compreso dall’età antica al medioevo, con vari focus di esperti tra cui Giovanna Gambacurta, Sara Frigato, Sandra e Sergio Bedetti, Alessandro Ceccotto ed Antonio Lodo”.
E ancora: “Il concorso di Pittura di via Ruzzina – spiega la presidente – in programma presso la sede della Fondazione Franceschetti Di Cola con una mostra sino al 24 di ottobre, ospiterà oltre cento autori provenienti da molte regioni italiane e metterà a disposizione ricchi premi”. Infine la presidente Guerra parla del mercatino dell’antiquariato e dell’hobbistica, curato dalla Pro Loco ogni secondo sabato del mese nelle piazze Bocchi e Groto sottolineandone i risultati crescenti.
“Il mercatino sta riscuotendo un buon successo con un continuo ricambio di espositori, i mesi autunnali vedranno anche una crescita delle bancherelle. L’attenzione verso Adria c’è ma i posti a disposizione nelle due piazze sono quelli che sono, senza dimenticare che i venditori che si posizionano in piazza Bocchi dalle 14 devono lasciare il posto al traffico”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette