Home Veneziano Miranese Sud Arrivano gli steward per il Pronto Soccorso

Arrivano gli steward per il Pronto Soccorso

Sono arrivati gli steward nei Pronto Soccorso di Dolo e Mirano. Anche l’Ulss 13 punta a una maggior accoglienza e “umanizzazione”, come suggerito dalla delibera regionale sulla gestione delle attese. I nuovi “assistenti di sala” hanno preso servizio lo scorso 2 settembre, negli ospedali di Miranese e Riviera del Brenta. Il progetto prevede che ai primi tre operatori, entrati subito in servizio nei primi giorni, se ne aggiungano progressivamente altri quattro, in modo da poter coprire un’ampia fascia di orario dalle 10 del mattino alle 22 di sera, tutti i giorni della settimana, festivi compresi. Si tratta di personale adeguatamente formato per fornire tutta l’assistenza necessaria a un paziente o ai famigliari in attesa: informazioni sui tempi d’attesa, sui motivi della stessa, sulle condizioni della persona che si trova in trattamento. Il tutto abbinato a un miglior confort, come il collegamento wi-fi, prese per la ricarica di apparecchi elettronici, distributori d’acqua e bevande varie, monitor dove appare il tempo medio di attesa per codice di priorità. “Gli steward — spiega il direttore generale dell’Ulss 13 Gino Gumirato — sono figure importanti di comunicazione che fanno da collegamento tra i sanitari del Pronto soccorso e i famigliari che accompagnano il malato. Figure preparate a rassicurare e dare conforto: necessarie per evitare anche equivoci e malumori che spesso nascono a causa di attese prolungate, che alla fine si rivelano tali solo per gli approfondimenti diagnostici che ha richiesto un caso piuttosto che un altro”. I pazienti e i loro famigliari potranno immediatamente riconoscerli: non saranno infatti “barricati” all’interno di uno sportello, ma gireranno per la sala di attesa, sempre a disposizione tra i malati e i loro accompagnatori per fornire informazioni e, nel caso del bisogno, anche pronti a rassicurare e regalare una parola di conforto.
L’Ulss 13 però è andata oltre, inaugurando anche novità dal punto di vista del servizio ai cittadini: ora, infatti, il pagamento delle prestazioni si può fare anche online. Meno burocrazia e meno code agli sportelli delle casse: l’utente che dovrà eseguire un esame, non è più costretto a pagare la prestazione in ospedale, perché potrà farlo direttamente da casa. Basterà, infatti, connettersi al sito internet dell’Ulss (www.ulss13mirano.ven.it, tra l’altro rinnovato di recente), cliccare sul link “pagamenti online” e seguire le istruzioni (in caso di difficoltà è attivo un servizio di assistenza). Si tratta di uno strumento innovativo, che va a pari passo con le nuove esigenze e abitudini dei cittadini, sempre più avvezzi alla rete e ai consumi online. E’ gratuito, cioè non prevede costi aggiuntivi per l’utente ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno. Può accedervi chi è titolare di una carta di credito con cui potrà finalmente pagare online tutte le prestazioni specialistiche (anche in libera professione), gli esami di laboratorio ed eventuali ticket di Pronto soccorso. Una novità che si affianca a quella attivata circa un paio di anni fa, sempre online, nell’Ulss 13, cioè quella dei cosiddetti referti online. L’obiettivo è chiaro: in futuro l’utente dovrà recarsi in ospedale solo per eseguire l’esame (attualmente lo scarico dei referti riguarda gli esami di laboratorio, ma in previsione sarà possibile scaricare ogni tipo di referto), dopodiché sia il pagamento (da effettuarsi di regola prima di effettuare l’esame o la visita), che lo scarico del referto, potrà effettuarlo da casa con un semplice click.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette