Home Padovano Bassa Padovana IL PRIMO A CHIUDERE SARà ESTE, POI TOCCA A MONSELICE

IL PRIMO A CHIUDERE SARà ESTE, POI TOCCA A MONSELICE

Il trasferimento verso il polo unico di Schiavonia è una scommessa di fronte alla quale l’Usl 17 promette di arrivare preparata. L’azienda sanitaria ha previsto un periodo di sospensione dell’attività degli ambulatori sia nel presidio di Este che in quello di Monselice, in modo da agevolare le operazioni di preparazione del materiale, di trasporto verso Schiavonia, di risistemazione e messa a punto dei nuovi ambulatori. L’Usl 17 ha già però pronto un piano per ridurre al minimo gli sforzi e i problemi. Dal 27 ottobre comincerà l’effettiva dismissione dell’ospedale di Este, operazione che terminerà ufficialmente il 5 novembre. Per l’ospedale di Monselice occorrerà invece attendere il 12 novembre per l’avvio dei lavori e il 19 novembre per la chiusura definitiva. Specifica l’Usl 17: “Tali sospensioni comportano la conseguente chiusura di tutte le relative agende di prenotazione nei succitati periodi, ma sarà comunque garantita la continuità del servizio”. Nel periodo di chiusura delle agende di prenotazione presso la sede di Este, infatti, rimarrà operativo l’ospedale di Monselice ed è qui che verrà dirottata ogni urgenza; quando ad essere trasferito sarà l’ospedale di Monselice, invece, sarà già operativo il poliambulatorio della sede di Schiavonia. Invece le sedi ospedaliere di Conselve e Montagnana manterranno inalterata la loro attività.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette