Home Veneziano Cavarzere Costi standard, Cavarzere comune virtuoso ed efficiente

Costi standard, Cavarzere comune virtuoso ed efficiente

Costi standard, nella variazione di bilancio approvato nel corso del Consiglio comunale del 30 ottobre scorso il Comune di Cavarzere beneficia della valutazione positiva della società Sose, che misura l’efficienza degli enti locali proprio rispetto ai costi standard.
“Questo è il punto di partenza – spiega il soddisfatto il sindaco Henri Tommasi – di un importante processo di riforma che, ha come obiettivo quello di erogare i trasferimenti perequativi agli Enti Locali in base ai Fabbisogni Standard abbandonando il criterio della spesa storica ritenuto alla base sia di inefficienze nella distribuzione dei trasferimenti intergovernativi sia di cattiva gestione della spesa da parte dei governi locali”.
“Nel sito dei fabbisogni standard “open civitas” – prosegue il primo cittadino – risulta evidente che l’ente produce servizi alla cittadinanza a costi inferiori della media nazionale. Questo dato ha comportato che i tagli della “spending review” sono stati superati per circa 60.000 euro dai rimborsi per i comuni virtuosi. A conti fatti la gestione efficiente procura nuove risorse al Comune di Cavarzere, il governo ha deciso di premiare con nuove risorse i comuni che riescono a spendere bene, togliendo invece le risorse ai comuni inefficienti”
Interessante risulta l’analisi dei costi standar per il Comune di Cavarzere, che a livello aggregato dimostrano una spesa storica dell’ente di ben 526.748 euro, al di sotto della media.
“Un risultato che non sorprende gli addetti ai lavori, – continua il sindaco – basato su alcuni parametri assai convincenti, quali la spesa del personale sotto il 25% della spesa corrente, il blocco nell’ultimo quadriennio di assunzione di nuovi mutui, una politica trasparente di rinnovo dei principali contratti di manutenzione e fornitura di servizi, la spesa corrente procapite per cittadino pari a 650 euro, l’indebitamento procapite che è leggermente superiore ai 1.100 euro pari a 1.110 ritenuto lo standard efficiente. Di rilievo, per aumentare l’efficienza nell’erogazione dei servizi sono risultate le convenzioni di segreteria che hanno permesso di spalmare i costi con il Comune di Rosolina del Segretario Comunale, e l’adozione di un modello organizzativo basato sui servizi, che sono proprio oggetto dell’analisi del SOSE, al cui vertice è stato messo un preposto che gestisce e riporta direttamente all’assessore di riferimento le azioni utili per i continui miglioramenti”.
“Il nostro augurio – conclude Tommasi – è comunque quello di poter arrivare a diminuire la pressione fiscale cercando di apportare migliorie al territorio con maggior impegno economico”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette