Casson alle primarie del centrosinistra: “Credibilità e trasparenza per Venezia”

1506627_862439263778351_7900697548215944579_nCredibilità, trasparenza e la forza di ottenere ciò che serve a Venezia: con queste parole chiave il senatore Felice Casson ha ratificato la propria candidatura alle primarie di centrosinistra per la corsa a sindaco di Venezia. Primarie che “devono essere di coalizione perché il Pd non si può chiudere in sé stesso – ha precisato -, soprattutto dopo quanto avvenuto a Venezia. Se si vuole governare bene una città si offrano le proprie idee alla città perché possano dire la loro”.

La discesa in campo di Casson è stata ufficializzata in una conferenza stampa stamattina, durante la quale l’ex magistrato ha spiegato: “Se ho deciso di presentarmi è perché stiamo soffrendo un’assenza politica fortissima per Venezia. Ogni giorno ci sono forze e spinte di vario genere a sopraffare la città. Venezia non può sottostare a un’ordinaria amministrazione, c’e bisogno di scelte politiche, di una giunta e di un consiglio forte e trasparente”.

Casson ha deciso di uscire allo scoperto ora perché “a pochi mesi dalle elezioni amministrative è opportuno che chi ha idee per la città si faccia avanti – ha detto, con un chiaro riferimento al toto-nomi e a riserve ancora da sciogliere -. È giunto il momento di presentarsi in maniera chiara e trasparente. Bisogna uscire dalle nebbie e dall’ambiguità per portare delle idee. È ora che tutti vengano allo scoperto”.

Il candidato ha avvertito anche che “non si promette niente a nessuno, se non che dovranno partecipare all’attività amministrativa coloro che sono capaci di farlo, in tema di capacità e trasparenza”. Ma ha rassicurato chi gli contesta una scarsa capacità di ascolto: “Rispetto a dieci anni fa l’attività politica mi ha aiutato a capire il valore di confronto e dialogo. Ovvio che poi dopo si deve decidere, ma prima bisogna parlare con tutti. Da fine estate questo ho cominciato a farlo, con industriali, commercianti, artigiani, albergatori…”

Per evitare problemi, Casson ha sottolineato che “il finanziamento per la campagna sarà gestito in maniera totalmente trasparente e con tendenza a spese zero. Chi fa politica con me lo deve fare con questo spirito. Stiamo iniziando una strada e un percorso nuovo, Venezia dipende da noi, dalla nostra voglia fare ed esserci”.

di Giorgia Gay

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento